Consigli

13 settembre 2015 – Correre in autunno

L’autunno si avvicina e per gli sportivi, parliamo di quelli che praticano corsa all’aria aperta, significa basse temperature e tempo rigido. Cosa cambia nell'allenamento?

La buona notizia è che correre nella stagione fredda stimola il consumo di calorie, ovvero si dimagrisce di più. «Non è vero, dunque, che più si suda più si perde peso, anzi è vero il contrario» spiega Michelangelo Giampietro, specialista in Medicina dello sport e Scienza dell’alimentazione. In estate quando fa caldo e appunto si suda tanto, ciò che si perde non sono chili, ma liquidi, che si recuperano non appena si beve. Il freddo pungente invece stimola la termogenesi, ossia il consumo di calorie, e potenzia gli effetti del jogging. In vista di temperature più rigide il consiglio è far precedere la vostra corsa da «almeno un quarto d’ora di riscaldamento muscolare per evitare crampi, contratture e altri infortuni, che sono favoriti dalle temperature rigide, e che l’abbigliamento sia adeguato alle condizioni climatiche» conclude Giampietro.

POSSONO INTERESSARTI ANCHE

Gruppo San Donato

Buoni propositi del dopo vacanze: imparare un nuovo sport

Genitori e figli adolescenti: fare sport insieme favorisce il dialogo

Natural running o corsa naturale: cos’è e che differenze ci sono rispetto al running

Ipertensione: lo sport che riduce la pressione

Gruppo San Donato

In due è più facile smettere di fumare, dimagrire e fare attività fisica

Più ti alleni e più tieni a bada il colesterolo

 

Gruppo San Donato

Correlati

Back to top button
Gruppo San Donato