11 marzo 2016 – Dormire molto combatte l’influenza?

Quando si sta male e viene la febbre, si è intorpiditi e si dorme di più: meglio assecondare il nostro organismo

Ebbene sì, le nonne avevano ragione nel sostenere che, quando si è malati, dormire a lungo è la miglior medicina. Anche la scienza ha dimostrato che in questo modo si rafforzano le difese immunitarie soprattutto quando il nostro organismo deve combattere un’infezione virale acuta. Oltre un decennio fa ricercatori dell’Università di Lubeck, in Germania, studiarono come varia la risposta immunitaria dopo la vaccinazione per l’epatite virale A quando si trascorrono notti in bianco. Lo studio dimostrò che l’organismo delle persone deprivati di sonno nelle notti successive alla vaccinazione, produceva la metà degli anticorpi specifici contro il virus rispetto a chi aveva goduto di buon sonno. Dormire quindi creerebbe le condizioni migliori per la proliferazione di linfociti e altre molecole di difesa, permettendo al nostro sistema immunitario di ‘lavorare’ meglio. Dopo questo studio ne sono seguiti altri e tutti sono giunti alla stessa conclusione: il sonno è davvero la miglior medicina.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

Chi dorme non piglia… il raffreddore

Rinnovo patente, controlli su chi soffre di apnee notturne

Recuperare il sonno arretrato nel weekend riduce il rischio di diabete

Meno grassi e più fibre per dormire meglio

Russare, sintomo di apnee ostruttive del sonno. La cura? C’è anche la CPAP

Dormire poco diminuisce il desiderio nella donna

Chiedi un consulto di Infettivologia