Post-menopausa: l’ansia peggiora di 5 volte i problemi fisici

Post-menopausa: l'ansia peggiora di 5 volte i problemi fisici

Dalle tecniche di rilassamento all'esercizio fisico, è importante imparare a gestire l'ansia anche per non avere conseguenze sul piano fisico

Insieme alle vampate di calore, l’aumento di peso, l’insonnia, l’irritabilità e la tendenza al pianto, l’ansia è uno dei sintomi che caratterizza le donne prima, durante e dopo la menopausa. Le conseguenze di uno stato di stress, però, sono negative sulla qualità della vita di queste donne nel post-menopausa, e non solo dal punto di vista psicologico, ma anche fisico. A dimostrarlo uno studio condotto su 3.503 donne e pubblicato su Menopause, rivista della North American Menopause Society (NAMS).

Lo studio

Il post-menopausa è quel periodo della vita che intercorre tra la menopausa e l’inizio della senilità, quindi in media intorno ai 65 anni. Questa fase è diversa in ogni donna, ma dallo studio è emerso che la prevalenza di gravi sintomi fisici era presente solo in coloro che erano state colpite dall’ansia. Secondo i risultati, lo stress ha aumentato i loro problemi fisici di cinque volte rispetto alle donne che non soffrivano di ansia.

Le conseguenze dell’ansia

Il motivo esatto dell’associazione ansia-sintomi fisici è ancora oggetto di ricerca, anche se il disturbo è già stato correlato ad un aumento dei livelli di noradrenalina e serotonina, che, a sua volta, può influire sulla termoregolazione dell’organismo e aumentare la frequenza delle vampate di calore. È stata inoltre confermata anche l’associazione tra l’ansia e la presenza di sintomi urogenitali gravi. Per questo lo studio «documenta l’importanza di effettuare degli screening nelle pazienti per individuare chi soffre di ansia», afferma Joann Pinkerton, direttore esecutivo NAMS. «Chi ne soffre in modo significativo dovrebbe discutere la terapia più adatta con il proprio medico per alleviarla».

Quali rimedi? 

Essendo un disturbo molto comune e diffuso, infatti, quello dell’ansia è un problema che viene spesso sottovalutato, ma alla luce di questi risultati bisognerebbe mettere in pratica tutte le soluzioni per migliorarlo. Le tecniche e i trucchi per alleviare l’ansia, dopotutto, sono molti e molto efficaci: si può ricorrere alle tecniche di rilassamento, all’esercizio fisico, o più semplicemente si può ridurre la quantità di caffeina giornaliera. Da non dimenticare in menopausa l’utilità delle terapie ormonali.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Premenopausa? Ecco tutto quello che devi sapere

Menopausa: perché il seno può aumentare?

Menopausa: l’agopuntura riduce le vampate di calore

Perdite di pipì in menopausa: è normale?

Chiedi un consulto di Ginecologia
CONDIVIDI