Web Analytics

Prendere in contropiede la malattia quando è ancora possibile prevenirla cambiando stile di vita: è questa l'obiettivo inseguito da un gruppo di ricercatori statunitensi che sta sviluppando un nuovo test basato sull'analisi degli anticorpi circolanti nel sangue

Fondamentali sarebbero le dimensioni dell'ippocampo, sede della memoria spaziale e verbale: valutandone il volume si potrebbero individuare i pazienti più a rischio di declino cognitivo. I dati sono insufficienti a comprovare l'esistenza di un rapporto di causa ed effetto

Telefonate, messaggini ed e-mail non hanno la stessa efficacia nel combattere la solitudine

Per gli uomini, invece,vale l'esatto contrario. Lo dimostra uno studio sugli over-65 che apre la strada a nuove terapie psicologiche basate sulle differenze di genere

Merito e colpa delle nuove tecnologie come computer, tablet e smartphone: costringono il cervello, ma non il corpo, a fare un allenamento continuo

Il numero di malati colpiti da Alzheimer e altre demenze continua a crescere, ma la ricerca è in affanno: costi troppo elevati e alti tassi di insuccesso scoraggiano gli investimenti

Il black-out rallenta la velocità dei pensieri e peggiora la memoria. Fondamentale la prevenzione: attenzione a fumo, pressione e colesterolo

Le attività artistiche e di artigianato hanno un effetto “anti-aging” sul cervello

La mancanza di relazioni sociali può incidere sullo stato di salute, soprattutto dopo i 65 anni

La perdita di autonomia riduce le attività quotidiane e compromette anche il benessere del partner.

L'iniziativa UE per migliorare l'assistenza agli anziani. L'uso di internet può aiutare a spezzare l'isolamento sociale, migliorando le abilità cognitive negli over.

La psicologa Gabriella Pravettoni: quattro suggerimenti per migliorare la qualità della vita