La curcuma fa bene anche al cervello?

Carico il video...

Molti studi hanno dimostrato le proprietà antinfiammatorie e antiossidanti di questa spezia. Ora la comunità scientifica cerca di capire se ha effetto anche contro le malattie neurodegenerative

Riduce l’infiammazione, ha proprietà antiossidanti e un effetto positivo sul metabolismo. La curcuma, o meglio la curcumina, ha numerosi benefici per il nostro organismo.

Curcuma e cervello

Come spiega Michela Barichella, presidente di Brain and Malnutrition, sotto la lente di ingrandimento ci sono ora i suoi potenziali effetti sul sistema nervoso centrale. L’obiettivo è capire se questa spezia è in grado di prevenire e allontare il rischio di malattie neurodegenerative, come l’Alzheimer o il Parkinson.

Gli studi

Alcune evidenze ci sono già: secondo uno studio condotto dall’Università della California a Los Angeles, l’assunzione giornaliera di curcumina (sotto forma di integratore) può migliorare la memoria e l’attenzione negli adulti. I risultati suggeriscono che i benefici sono associati alla diminuzione dell’accumulo di aggregati tossici nel cervello che modulano l’umore e la memoria.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Curcuma e Golden Milk, elisir di lunga vita

Zenzero fresco o in polvere: sai come impiegarlo in cucina?

L’estratto di zafferano arma anti Alzheimer?

Zenzero, curcuma e bacche di Goji: ci sono controindicazioni?

Chiedi un consulto di Neurologia