Bikes for children: in bici a sostegno dei bambini in difficoltà

Carico il video...

«Le nostre fatiche valgono un sorriso dei bambini». Questo è il motto di Sport Senza Frontiere, la onlus che ha lanciato una sfida sportiva finalizzata alla raccolti fondi: Bikes for children.

Le fatiche sono quelle di 45 sportivi, tra cui alcuni nomi noti come i campioni olimpici Antonio Rossi, Yuri Chechi e il campione del mondo Guido Vianello, che percorreranno 700 km sulla Via Francigena in bicicletta, dal 1 al 9 ottobre, partendo da Milano per arrivare a Roma in piazza San Pietro, durante l’Angelus di Papa Francesco.

Cisco, azienda leader nella fornitura di apparati di networking, oltre a essere main partner e promotore dell’iniziativa, attiverà anche una raccolta fondi tra i propri dipendenti che parteciperanno all’iniziativa solidale.

Il ricavato di Bikes for children sarà utilizzato per garantire a minori in condizioni di disagio un percorso di inclusione sociale e di tutela della salute attraverso la pratica sportiva. Sono già 334 i bambini che grazie a Sport Senza Frontiere hanno potuto praticare discipline sportive, un numero che deve essere sempre maggiore perché, come recita lo slogan dell’associazione, «lo sport può cambiare il mondo».

Chi non pedala potrà, comunque, partecipare alla raccolta fondi attraverso la piattaforma creata ad hoc per l’iniziativa.

Info:
www.sportsenzafrontiere.it
www.facebook.com
www.instagram.com/ssfonlus

Cinzia Galleri 

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Sclerosi multipla: tornano le mele per la ricerca

Abbiategrasso, prima città amica delle persone con demenza

Il Sangue blaugrana contro le leucemie

Regala la magia di un sorriso ai bambini in ospedale

Volontariato: far bene fa star bene

Chiedi un consulto
CONDIVIDI