Scopri i segreti della pasta

Carico il video...

Messo spesso sul banco degli imputati, in realtà il cibo più amato dagli italiani può essere mangiato tranquillamente. Basta avere qualche accortezza. La prima? Scegliamola solo di alta qualità

Cambiano le mode alimentari, ma l’amore degli italiani per la pasta non subisce tradimenti. Nel 2015 – ultimo dato disponibile – ne abbiamo mangiata in media 24 chili a testa: siamo il primo Paese sia per consumo, sia per produzione. 

Non fa ingrassare

La pasta è spesso accusata di fare ingrassare. In realtà una porzione di pasta da 80 grammi ha circa 300 calorie. Il problema arriva dal condimento: se la serviamo con un sugo leggero di pomodoro, ad esempio, è un piatto leggero.

Come abbassare l’indice glicemico 

Per abbassare l’indice glicemico, invece, è sufficiente cuocerla sempre al dente e condirla con delle proteine: un sugo di carne o di pesce, oppure una spolverata di grana padano o parmigiano reggiano. Questo perché le proteine abbassano l’indice glicemico. Bene anche le verdure: le fibre, infatti, hanno lo stesso effetto.

Prova la pasta integrale 

Meglio ancora mangiarla integrale. Questa versione contiene fino a 5 volte più fibre della pasta bianca. Ha proteine, vitamina E, oltre ai polifenoli, un antiossidante molto utile per contrastare l’invecchiamento cellulare.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE 

La dieta e la pasta: ecco i segreti per gustarla in salute

Ami la pasta? Ecco come ridurre l’indice glicemico

«Pasta a colazione e molto sport. Ho perso 25 chili»

Ecco come cucinare per dimagrire

Chiedi un consulto di Nutrizione
CONDIVIDI