Paura di volare? Ecco i consigli per decollare in tranquillità

Superare l’aviofobia

Tra le paure più diffuse del mondo occidentale, troviamo sicuramente quella di volare. Oltre il 30% dei viaggiattori, infatti, ammette di aver provato un picco si ansia a bordo almeno una volta nella vita. E in estate, con la prenotazione di vacanze verso mete più o meno lontane, sono tante le persone che devono fare i conti con l’ansia e l’agitazione che precede un decollo. Da cosa è causato questo timore? Da tanti fattori, ma soprattutto dal fatto che salendo su un aereo ci si affida totalmente ad altri, in una condizione di passività e impossibilità a fare qualsiasi cosa. I sintomi dell’aviofobia? Ansia, difficoltà respiratorie, sudorazione eccessiva, nausea, palpitazioni.

I consigli per volare tranquilli

Che cosa si può fare per non partire agitati e godersi il viaggio? Nei casi gravi è chiaramente necessario l’aiuto di un esperto, ma per molti passeggeri può tornare utile una serie di consigli. Ecco quelli tratti dalla Guida pratica per perdere la paura di volare, elaborata dall’agenzia viaggi online Volaregratis.com.

Informati

La paura di volare è causata in gran parte dai pensieri irrazionali e dalla disinformazione, perché, se si leggono le statistiche, gli spostamenti in aereo sono i più sicuri, con meno incidenti e meno vittime. Essere consapevoli di questa cosa è il primo passo per demistificare l’ansia e aumentare la propria sensazione di sicurezza.

Pensa positivo

In chi ha paura di volare, l’ansia aumenta man mano che la partenza si avvicina. Per combattare questa condizione, concentrati sulla tua immaginazione: ripetere con frequenza parole e azioni in grado di aumentare le sensazioni positive dovrebbe essere fatto da quando si esce di casa fino a quando l’aereo decolla. Immagina di affrontare la situazione con sicurezza e, se nel frattempo intervengono pensieri negativi, cerca di bloccarli concentrandoti su un altro tipo di pensieri, meno ansiogeni.

Arriva in anticipo

Evita in tutti i modi di stressarti. Arrivare in ritardo, rimanere bloccati nel traffico, avere il timore di perdere l’aereo sono tutte situazioni che potrebbero aumentare l’ansia e mandarti in panico. Esci di casa per tempo, con calma, e rilassati prima di salire sull’aereo.

Distraiti

Dopo il decollo, non concentrarti sul volo. Distraiti e rilassati in tutti i modi. Se i viaggi sono lunghi, ormai quasi tutti gli aerei offrono intrattenimento con film, documentari, giochi e letture digitali. Se invece voli per poche ore, non dimenticare di portarti un libro, oppure un device per ascoltare la musica (la playlist giusta fa riaffiorari solo ricordi felici). Se non hai voglia di tutto questo, parla con il tuo compagno di viaggio.

Non sederti vicino al finestrino

Le persone che hanno paura di volare tendono a controllare tutto quello che succede sull’aereo, come se potessero accorgersi di qualcosa che non va. Spesso vogliono sedersi vicino al finestrino, per guardare se il motore funziona e se le cose sono tutte a posto. Ma più si cerca di tenere sotto controllo qualcosa che in realtà non si può controllare, più aumenterà lo stato di ansia. Meglio optare per posti lontani dal finestrino e cercare di rilassarsi non pensando all’andamento del volo.

Non pensare a cose negative

Per quanto sia sicuro volare, è un dato di fatto: gli incidenti aerei possono capitare. Tuttavia, sono minimi considerando la quantità dei voli che ogni giorno viaggiano nel cielo in tutto il mondo. Pensare agli incidenti, ovviamente, non ti farà stare tranquillo. Cerca quindi di indirizzare la tua attenzione su idee positive e ricordati che volare è un’esperienza bellissima, pratica, che ti permette di raggiungere mete esotiche e lontane in poche ore. Anche la meditazione e qualche tecnica di rilassamento per gestire l’ansia può essere utile in queste situazioni. E ricorda che, se proprio non passa la tua agitazione, puoi chiedere supporto all’equipaggio.

Se ci sono turbolenze,
non agitarti

Per chi ha paura di volare, sono la prova più dura. Quando arrivano le turbolenze è perché l’aereo sta attraversando una zona instabile e inizia a tremare. Se queste situazioni ti creano agitazione, cerca di chiedere un posto tra le ali dell’aereo, è la zona più stabile. Ma soprattutto, sappi che i piloti sono preparati ad affrontare questa e altre mille situazioni ed è normale che ad alta quota ci siano delle condizioni di instabilità da superare.

Evita di mangiare e bere
in eccesso

Mangiare e bere in eccesso può peggiorare i tuoi timori. Un bicchiedere di vino aiuterà a rilassarsi, ma esagerare con l’alcol può invece generare pensieri negativi che risulterà poi difficile controllare, soprattutto durante i voli di lunga durata. Tra l’altro, il binomio alcol e alta quota non è consigliato per gli obesi, i cardiopatici e gli ipertesi (chi soffre di pressione alta come deve comportarsi in volo?).

Mettiti comodo

Se prendere aereo è fonte di stress, trova il tempo per semplificare al massimo tutto quello che è alla tua portata. Indossa vestiti leggeri e comodi, che ti permettano di muoverti liberamente e che non ostacolino la circolazione sanguigna (se hai le gambe gonfie, adotta questo rimedio), alzati spesso, idratati per tutta la durata del viaggio e cerca di muovere gambe e braccia.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Bianca Atzei: «Con l’aiuto di Max ho superato la paura di volare»

Ansia: quali sono le strategie giuste per contenerla?

Paura del buio? Ecco cosa fare

Ecco come invecchiare senza paura

Chiedi un consulto di Psicologia
CONDIVIDI