Ho le apnee del sonno e russo tanto: come mi curo?

Carico il video...

CPAP, apparecchi ortodontici e chirurgia: ecco quali sono i possibili trattamenti della roncopatia cronica

«In ambito internazionale si parla di Obstructive Sleep Apnea Syndrome (OSAS), conosciuta in Italia come roncopatia cronica, che comprende il russamento (semplice o patologico) e la sindrome delle apnee notturne ostruttive» spiega Fabrizio Salamanca, otorinolaringoiatra, responsabile del Centro Diagnosi e Cura della Roncopatia di Humanitas San Pio X di Milano.

I dati italiani

Si stima che il russamento colpisca circa il 60% degli uomini e il 40% delle donne dopo i 50 anni. La sindrome delle apnee ostruttive del sonno, invece, interessa il 4% della popolazione maschile e il 2% di quella femminile tra i 30 e i 60 anni, con circa l’80% di pazienti a cui non viene diagnosticata la patologia.

Le ripercussioni sono tante

Spesso si tende a sottovalutare la portata del problema, ignorando che un sonno disturbato, caratterizzato anche da interruzioni del respiro, può incidere negativamente sul benessere di una persona. A risentirne sono l’apparato cardiovascolare, quello respiratorio, il sistema nervoso e l’equilibrio metabolico

Quali sono le cure possibili?

Se russo e ho le apnee ostruttive del sonno come posso curarmi? Ce lo spiega il dottor Fabrizio Salamanca nella nostra videointervista.

Chiara Caretoni

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Russamento e apnee notturne: quali sono le differenze?

Russi e hai le apnee del sonno? Ecco cosa rischi

Perché di notte russiamo?

Quando si fa la polisonnografia?

  • vendita farmaci online
    vendita farmaci online
  • Chiedi un consulto di Otorinolaringoiatria