Si può prevenire l’Alzheimer con l’alimentazione?

Carico il video...

Una dieta sana ed equilibrata può rallentare il declino cognitivo e "nutrire" il cervello allontanando il rischio di malattie neurodegenerative

L’insorgenza della demenza è più alta in chi consuma alcuni tipi di cibi. È dimostrato, infatti, come alimenti ricchi di colesterolo, grassi saturi e calorie giochino un ruolo importante nella formazione di placche di beta-amiloide e nel danno ossidativo ai neuroni che conducono alla malattia.

Ma l’alimentazione può tanto dannosa quanto positiva. La dieta, se sana ed equilibrata, ha un ruolo importante nella prevenzione di tutte le malattie neurodegenerative, in primis l’Alzheimer, come ci spiega nella videointervista l’esperta Michela Barichella, presidente di Brain and Malnutrition.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

L’olio extravergine di oliva difende dall’Alzheimer?

Salmone e sardine prevengono l’Alzheimer

Alzheimer: come si previene?

Alzheimer: con problemi alle gengive il rischio s’impenna

  • vendita farmaci online
    vendita farmaci online
  • Chiedi un consulto di Neurologia
    CONDIVIDI