Web Analytics

Sotto accusa il sucralosio, che altera il metabolismo delle cellule: a rischio obesi e diabetici

Rilasciano gli snack più calorici con 25 secondi di ritardo per disincentivarne il consumo

Il grasso non è un cuscino protettivo e non ripara neppure dalle temperature estreme

Il rischio di obesità si riduce controllando cosa e come si mangia

E' utile nei pazienti refrattari alle diete che devono dimagrire rapidamente per motivi di salute

I numeri sono così impressionanti da non poter non affrontare seriamente questa condizione: in Italia ci sono 20.000.000 di persone sovrappeso e 6.000.000 di obesi. Sono cresciuti negli ultimi cinque anni del 10 per cento

Colpa del'introduzione del cibo occidentale nella dieta delle tribù di allevatori di renne

L'allerta in vista delle feste di Natale: le bevande alcoliche possono essere caloriche quanto il cibo spazzatura

L'obesità riduce in media di dieci anni l'aspettativa di vita. Ma quello che è addirittura peggio è che riduce di vent'anni l'aspettativa di vita in salute. Se si diventa obesi da giovani non solo si muore prima, ma la qualità della vita è inaccettabile

Da uno studio di revisione è emerso che i prodotti lattiero-caseari non incidono sull'aumento di peso, anzi: per ogni tazza di latte al giorno il rischio di obesità si riduce addirittura del 16% in bambini e adulti

Scoperto un gene che indirizza il cervello a fare scorta di calorie scegliendo alimenti grassi piuttosto che dolci: apre la strada all'obesità

Il 10 ottobre è l'Obesity Day, una giornata per sensibilizzare sul numero incredibile di problemi legati all'obesità. Dimagrendo però la situazione può migliorare velocemente. Ecco i dieci consigli dell'Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica

Il 10 ottobre è l'Obesity Day: molte le malattie provocate dal sovrappeso. La buona notizia è che dimagrendo si abbassano di molto i rischi

Secondo uno studio australiano i nipoti di uomini obesi sono più suscettibili agli effetti nocivi di un'alimentazione con cibo spazzatura

Un imponente studio che ha coinvolto 4 milioni di persone ha scoperto che gli uomini sono più a rischio delle donne. L'obesità è ormai la seconda causa di morte prematura

Ingannano il cervello, che è convinto che stiamo mangiando cibo energetico, innalzando l'appetito