Tumori: nuova terapia genica “uccide” le cellule cancerogene

Terapia genica

Negli Stati Uniti è stato approvato un nuovo trattamento in grado di trasformare i linfociti del sistema immunitario in killer del cancro

Dagli Stati Uniti arriva una grande rivoluzione che potrebbe segnare una svolta in ambito oncologico. La Food and Drug Administration, infatti, ha autorizzato un nuovo trattamento in grado di trasformare i linfociti, cioè le cellule del sistema immunitario, in killer del cancro.

Parte la sperimentazione su chi ha il linfoma non-Hodgkin

La nuova terapia genica verrà sperimentata sugli adulti affetti dal linfoma non-Hodgkin, cioè il tumore che ha origine nel sistema linfatico, che sono già stati sottoposti ad almeno due trattamenti chemioterapici senza alcun beneficio.

Modalità d’azione delle cellule killer

Secondo i ricercatori del National Cancer Institute, si tratta di uno sviluppo ulteriore nel campo dell’immunoterapia, che sfrutta farmaci o modifiche genetiche per “aizzare” il sistema immunitario contro il tumore presente nell’organismo. In questo caso, la nuova terapia genica è in grado di reimpostare i linfociti del paziente, che aggrediscono le cellule cancerogene.

I numeri della sperimentazione

Stando al New York Times, almeno 3500 americani potrebbero essere trattati con questo nuovo trattamento che, tuttavia,ha costi ingenti che si aggirano intorno ai 370.000 dollari.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Chiara Tonelli: «Il 40% dei tumori può essere evitato»

Melanoma: l’immunoterapia mette il “turbo”

Cancro: l’immunoterapia più efficace della chemio per molti tumori

Pier Giuseppe Pelicci: «Ecco le nuove armi anti cancro»

 

 

  • vendita farmaci online
    vendita farmaci online
  • Chiedi un consulto di Oncologia
    CONDIVIDI