Scuola e vaccini: basterà l’autocertificazione per quest’anno

Scuola e vaccini

Ecco cosa dice la circolare predisposta dai ministeri della Salute e dell'Istruzione per agevolare le famiglie

Per l’anno scolastico 2017/2018 sarà sufficiente presentare l’autocertificazione per dimostrare di aver richiesto alla Asl di effettuare le vaccinazioni non ancora somministrate, in alternativa alla presentazione della copia della formale richiesta di vaccinazione.

Più facile così l’iscrizione 

Per l’iscrizione a scuola quindi basterà la copia di una richiesta di prenotazione dei vaccini, in modo da dimostrare la volontà di adempiere all’obbligo vaccinale. Quindi la documentazione giusta da presentare è il libretto vaccinale o la prenotazione, ma se non si riesce ad accedere neanche alla prenotazione, bastano la telefonata al Cup o una mail o una raccomandata con avviso di ricevimento alla Asl.

Via libera anche dal Garante della Privacy

Su questo tema è intervenuto anche il Garante della Privacy stabilendo che da oggi gli istituti scolastici e i servizi educativi per l’infanzia potranno trasmettere gli elenchi degli iscritti alle Asl per consentire la verifica della regolarità dei vaccini. Questa la decisione del Garante che ha adottato un provvedimento urgente per consentire un trattamento dei dati non previsto dalla normativa sui vaccini se non prima del 2019. «Abbiamo ritenuto ora necessario intervenire, nei limiti che ci sono consentiti dalla legge, per semplificare la vita alle famiglie e consentire un più celere flusso di dati» ha detto il Presidente Antonello Soro.

Riepilogando

Per quanto riguarda i documenti, la circolare del ministero ricorda che è possibile fornire alle scuole:
idonea documentazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie previste dalla legge in base all’età;
– idonea documentazione comprovante l’avvenuta immunizzazione a seguito di una malattia naturale;
– idonea documentazione sanitaria comprovante la sussistenza dei requisiti per l’omissione o il differimento delle vaccinazioni;
copia della formale richiesta di vaccinazione alla asl territorialmente competente (con riguardo alle vaccinazioni obbligatorie non ancora effettuate) secondo le modalità indicate dalla stessa asl per la prenotazione.

 

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE 

Vaccini e scuola: arriva il via libera definitivo. Ecco cosa cambia

Vaccini: guarda tutti i falsi miti

In mezzo milione devono vaccinarsi

Calo dei vaccini: primo caso di difterite in Italia

  • vendita farmaci online
    vendita farmaci online
  • Chiedi un consulto
    CONDIVIDI