Web Analytics

Il glutine non è sempre l'unico responsabile: per questo la diagnosi va fatta fare al medico

Per diagnosticare questo disturbo bisogna eseguire il "breath test", o test del respiro. L'esperto spiega come funziona e qual è la sua affidabilità

Se la lattasi diminuisce la sua attività, alcune persone non riescono più a digerire bene il latte e possono avere dei disturbi a livello gastrointestinale

Esistono delle sostanze presenti nelle bevande alcoliche, che possono scatenare l'emicrania? Ecco cosa dice l'allergologo

Visto che i due termini vengono spesso utilizzati impropriamente, forse non tutti sanno quale sia la differenza tra queste due condizioni. Ecco cosa dice l'allergologo Oliviero Rossi

In occasione della Settimana Nazionale della Celiachia, dal 13 al 21 maggio, ci saranno iniziative e campagna informative per sfatare la credenza che il senza glutine faccia bene a tutti

Se non si è celiaci, meglio evitare un'alimentazione povera di glutine: non solo non ha benefici, ma potrebbe anche essere dannosa a livello cardiaco

Una banale infezione asintomatica potrebbe indurre il sistema immunitario a reagire contro il glutine

Il nichel è un metallo presente non solo negli oggetti ma anche negli alimenti: l'allergologo Mario Di Gioacchino spiega se esiste o no un vaccino per questa allergia

Conosciuto fin dall'antichità e usato nella cosmesi, già precedenti ricerche scientifiche hanno dimostrato come il latte di asina sia un eccellente sostituto di quello di mucca

I medici contro le cosiddette popular diets e i test diagnostici che non sono supportati da prove scientifiche

Il danno alla mucosa intestinale persiste nel 20% dei bambini e nel 33% degli adulti: servono controlli più attenti

Positivi i primi test clinici: i benefici maggiori nei bambini sotto i 12 anni

I bambini che hanno ingerito ogni giorno più di cinque grammi di glutine prima di compiere due anni hanno una probabilità doppia di avere la celiachia

Nasce dall'indebolimento della barriera intestinale che favorisce una reazione infiammatoria generalizzata

Dal 20 luglio non saranno più definiti “dietetici”, ma prodotti “ senza glutine, specificamente formulati per celiaci”. Non cambiano erogabilità e rimborsabilità da parte del Sistema Sanitario Nazionale