L’abuso di alcol durante l’adolescenza modifica il cervello

abuso di alcol

Uno studio condotto in Texas conferma che l'esposizione cronica agli alcolici da giovani ha conseguenze dannose nello sviluppo dei neuroni

Se leggiamo le linee guida in tema di alcolici, ci accorgiamo che sotto i 18 anni le unità alcoliche ammesse quotidianamente sono esattamente zero. Questo perché l’enzima che serve a metabolizzare l’alcol, cioè l’alcol deidrogenasinon si è ancora sviluppato nell’organismo.

Nuova conferma al pericolo dell’alcol per i teenager

Non dovrebbero sorprendere, quindi, i risultati ottenuti in Texas dai ricercatori della Research Society on Alcoholism, che hanno sostanzialmente confermato ciò che la comunità scientifica sostiene da annibere spesso alcolici durante l’adolescenza può avere conseguenze negative sullo sviluppo dei neuroni e durature sul comportamento.

Lo studio

Lo studio, pubblicato sulla rivista Alcoholism: Clinical and Experimental Research, descrive l’impatto, sulle cellule cerebrali e sul comportamento, dell’esposizione continuativa e intermittente all’alcol durante gli anni dell’adolescenza, quando il consumo di alcolici è spesso inconsapevole e senza particolari attenzioni (in Italia il quadro è allarmante, soprattutto per quanto riguarda il fenomeno del binge drinking).

Gli studiosi hanno condotto due test in topi maschi adulti dopo l’esposizione all’alcol durante l’adolescenza oppure durante l’età adulta, valutando il consumo di alcolici e la sensibilità all’intossicazione. Successivamente, hanno misurato i cambiamenti nella densità e nella struttura delle spine dendritiche (cioè le terminazioni dei neuroni) presenti in alcune zone della corteccia e dell’amigdala.

I risultati 

Cosa è emerso dai test? Che l’esposizione cronica all’alcol durante l’adolescenza produce alterazioni significative e persistenti nella densità spinale dendritica dei neuroni presenti della corteccia infralimbica e nelle regioni basilaterali dell’amigdala. Questi cambiamenti sono accompagnati da alterazioni comportamentali, con conseguenze durature e potenzialmente dannose.

Consigli per i giovani

Come ripetono sempre gli esperti, l’alcol non fa bene a nessuno e va evitato soprattutto durante l’adolescenza e in gravidanza, quando anche un consumo moderato può avere conseguenze sul feto. Quando i vostri figli escono la sera, dategli questi consigli.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Alcolici: guarda la classifica dei più calorici

Alcol e gravidanza: più del 50% delle donne incinte beve alcolici

Rosacea: il rischio aumenta bevendo vino bianco o liquori

Alcol: aumentano forti bevitori e abuso fuori pasto

Chiedi un consulto di Neurologia
CONDIVIDI