Artrite e artrosi: ecco cosa mangiare per stare meglio

La cura delle malattie reumatiche comincia anche sulla nostra tavola, senza dimenticare un po' di esercizio fisico

COME MANTENERSI IN FORMA

Mantenersi in forma è un punto fondamentale per chi soffre di artrite o di artrosi (Leggi qui la differenza tra artriti e atrosi). Se il peso aumenta infatti aumentano il dolore, l’infiammazione e il gonfiore a causa del fatto che si fa più fatica a muoversi. Bisogna quindi fare molta attenzione a cosa si mangia. Il Food and Nutrition Information Center americano ha diramato delle raccomandazioni ai pazienti che soffrono di malattie reumatiche.

MANGIA LE FIBRE

Innanzitutto occorre mangiare alimenti con fibre, perché oltre a dare un maggior senso di sazietà, aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo e a prevenire il diabete. Inoltre contengono vitamine e grassi “buoni”. Ottimi i legumi, le carote e la frutta secca.

MANGIA PESCE CHE CONTIENE OMEGA-3

Anche l’Omega-3 è molto importante. Si trova nell’olio di pesce (Leggi qui perché è importante mangiare il pesce). Questi grassi acidi aiutano a ridurre i danni provocati dall’infiammazione, perché riduce i livelli di due proteine, chiamate proteina C-reattiva e l’interleuchina-6, che sono proprio all’origine dell’infiammazione. Secondo l’Arthritis Foundation le persone che mangiano regolarmente pesce ad alto contenuto di Omega-3 hanno meno possibilità di sviluppare malattie reumatiche. Molto importante quindi mangiare salmone, tonno, sardine, trota, acciughe, aringhe, merluzzo e lo sgombro. Mangiare tra gli 80 e i 160 grammi almeno quattro volte a settimana riduce l’infiammazione e protegge anche il cuore. (Leggi qui quali sono sono i cibi che proteggono il cuore) Ci sono anche integratori di olio di pesce, ma i benefici sono minori rispetto a quelli di mangiare il pesce.

CINQUE PORZIONI DI FRUTTA E VERDURA

La frutta e la verdura contengono antiossidanti che aiutano il sistema immunitario e combattono l’infiammazione. Bisogna mangiarne cinque porzioni al giorno (Scopri qui se ne mangi a sufficienza). I frutti da preferire sono quelli rossi, l’avocado, l’anguria, l’uva, soprattutto quella nera. L’anguria in particolare riduce i livelli della proteina C-reattiva, colpevole dell’infiammazione e l’uva nera contiene resveratrolo, un potente antinfiammatorio.

MANGIA LE CRUCIFERE

Per combattere i radicali liberi, che danneggiano le cellule del nostro corpo, e che colpiscono le articolazioni è utile mangiare broccoli e spinaci che sono pieni di antiossidanti come vitamina A, C e K. Inoltre contengono anche alti livelli di calcio, essenziali per chi soffre di artrite e artrosi. I broccoli e le altre crucifere come i cavolini di Bruxelles e i cavolfiori contengono sulforafano che bloccano il processo infiammatorio e i danni alla cartilagine.

MANGIA I PEPERONI

I peperoni sono una grande fonte di vitamina c, che salvaguarda le ossa e gioca un ruolo fondamentale nella protezione della cartilagine.

USA L’OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA

Le olive e l’olio extravergine di oliva contengono oleocantale, che è un potente antinfiammatorio naturale che ha proprietà simile all’ibuprofene

CUOCI LE VERDURE AL VAPORE

È molto importante anche il sistema di cottura. La migliore è quella al vapore, perché preserva tutti i nutrienti, come vitamine e antiossidante.

VAI IN BICI E FAI PASSEGGIATE

Anche fare esercizio fisico è fondamentale. Fare passeggiate è la cosa migliore. I benefici sono molti per chi soffre di artrite e di artrosi. Aiuta le articolazioni, abbassa la pressione del sangue, rafforza il cuore, diminuisce il rischio di fratture. È sufficiente una camminata di mezz’ora al giorno per avere un miglioramento dei sintomi. Ovviamente abbinare una dieta salutare all’esercizio fisico assicura i risultati migliori. Chi soffre di malattie reumatiche deve iniziare per gradi, cominciando con piccole camminate. Anche fare stretching e allungare la muscolatura in generale è molto utile. (Ecco perché fare yoga è utile per le persone che soffrono di artrite e artrosi).

Francesco Bianco

Chiedi un consulto
CONDIVIDI