Cane: come intervenire in caso di colpo di calore

Anche gli amici a quattro zampe possono risentire delle alte temperature e dei tassi di umidità elevati, presentando una serie di disturbi più o meno gravi

Il colpo di calore

Il colpo di calore si verifica quando il sistema di termoregolazione del cane non è più in grado di mantenere la temperatura corporea entro i limiti fisiologici, cioè intorno ai 38,5–39 gradi. Si verifica quando l’animale è esposto a temperature ambientali e umidità elevate, scarsa ventilazione e situazioni di stress (spazi angusti o sforzi  eccessivi). In seguito a questa grave condizione patologica i gradi si innalzano sino a 41-43,provocando respirazione affannosa, irrequietezza, ipersalivazione, debolezza, vomito, diarrea, disorientamento e, in alcuni casi, convulsioni e collasso.Ma come si può intervenire? Ecco i suggerimenti del Ministero della Salute.

Sposta immediatamente il cane

Se è vittima di un colpo di calore, il nostro amico a quattro zampe deve essere spostato dalla fonte di calore e portato immediatamente in un ambiente fresco e ventilato.

Fai scendere la temperatura

Il cane va poi raffreddato con acqua fresca, attraverso docce o panni bagnati applicati al collo, alla testa, alle ascelle, alla regione inguinale. Bisogna evitare, però, di usare il ghiaccio o acqua particolarmente ghiacciata.

Chiama il veterinario

Dopo aver messo in pratica questi due accorgimenti, bisogna immediatamente chiamare il proprio medico veterinario, spiegando lui l’accaduto.

Monitora la situazione

Dopo aver ripristinato una condizione di normalità, il cane va tenuto in osservazione per le successive 24-48 ore.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Porti il cane in vacanza? Guarda come metterlo a suo agio

Porti il gatto in vacanza? Segui questi consigli

Conosci tutti i cibi che può mangiare il tuo cane?

Caldo e animali: guarda come devi comportarti

 

Chiedi un consulto