Esiste un vaccino per l’allergia al nichel?

Esiste un vaccino per l'allergia al nichel?

Il nichel è un metallo presente non solo negli oggetti ma anche negli alimenti: l'allergologo Mario Di Gioacchino spiega se esiste o no un vaccino per questa allergia

L’allergia al nichel da contatto (cliccate qui per conoscere cause, sintomi e cure), che si scatena quando una persona tocca un oggetto contenente questo metallo, è molto diffusa e riguarda addirittura il 20% della popolazione generale: per questa forma, però, non è ancora disponibile un vaccino e l’unico modo per eliminare il problema è quello di evitare di sfiorare tutto ciò che contiene nichel (come, ad esempio, bigiotteria, utensili, maniglie, tessuti, tinture per capelli, bottoni).

Un vaccino, però, esiste

«Degli allergici al nichel da contatto, un quarto presenta anche delle reazioni allergiche al nichel ingerito attraverso gli alimenti», spiega Mario Di Gioacchino, professore di allergologia e medicina del lavoro all’Università Gabriele d’Annunzio di Chieti-Pescara. «Per questa tipologia, chiamata sindrome allergica sistemica al nichel, esiste un vaccino che ha superato un primo studio di tipo valutativo ed è già presente in commercio sotto forma di compresse. Attualmente questo vaccino funziona nel 75% dei casi circa».

Sintomi della sindrome allergica sistemica al nichel

«Le persone allergiche anche al nichel ingerito attraverso il cibo, possono presentare alterazioni cutanee, tipo vescicolette, pelle squamata, arrossamenti e forte prurito, e disturbi gastrointestinali, come gonfiore, dolore, coliche, diarrea, stitichezza, cattiva digestione» spiega Di Gioacchino.

In quali alimenti è presente il nichel?

La lista degli alimenti contenenti nichel è lunghissima. La quantità varia molto in funzione del contenuto di nichel nel suolo e nelle acque, della stagione e del clima, tuttavia un alto contenuto a prescindere dalle condizioni di coltivazione è ormai dimostrato per pomodori, cavolfiori, carciofi, asparagi, spinaci, broccoli ma anche legumi, frutta secca e cereali. Il nichel è presente anche nella frutta, come ad esempio le pere, nel cacao in polvere, nella liquirizia, nei frutti di mare come ostriche e cozze e in alcuni pesci come salmone, aringhe e merluzzo.

Chiara Caretoni

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Allergia al nichel: sintomi, diagnosi e cure

Paola Minaccioni: «Che sfoghi con i trucchi di scena: sono allergica al nichel»

Dermatite da smarthpone: colpa del nichel

Allergia agli acari? Ecco cosa fare

 

  • vendita farmaci online
    vendita farmaci online
  • Chiedi un consulto di Allergologia
    CONDIVIDI