Arriva Robear, l’infermiere robot con la faccia da orso

Carico il video...

Può sollevare con gentilezza i pazienti fino a 80 chili di peso.

Forte, robusto e allo stesso tempo delicatissimo: è Robear, il primo infermiere robot che solleva e sposta i pazienti fino a 80 chili di peso rassicurandoli con il suo dolce muso da orsacchiotto.

 

Sviluppato presso il prestigioso Riken Institute in Giappone, è l’ultimo ritrovato robotico arruolato nell’assistenza sanitaria nipponica, alle prese con un numero crescente di anziani bisognosi di cure mediche che affollano i reparti di lungadegenza e le case di cura per la terza età.

 

Robear (robot orso) è un androide di 140 chili che riesce a sollevarne fino a 80 anche in spazi ristretti, ad esempio per spostare un paziente dal letto alla sedia a rotelle. E’ dotato di una serie di sensori che rilevano il peso del paziente per regolare di conseguenza la forza da applicare per sollevarlo senza sottoporlo a scossoni. Tra i sensori, ce ne sono alcuni di tipo tattile proprio per garantire che il robot sia sensibile e delicato durante il trasporto del paziente.

 

 

Chiedi un consulto
CONDIVIDI