Cosmetici: i segnali per capire se un prodotto è scaduto

Carico il video...

Anche se sull'etichetta troviamo sempre l'indicazione temporale entro cui utilizzare un prodotto, può capitare che questo subisca delle alterazioni. Ecco come riconoscerle

Da qualche anno è stato introdotto l’obbligo di inserire, sull’etichetta dei cosmetici, il cosiddetto PaO (Period after Opening), cioè il periodo di tempo in cui il prodotto, una volta aperto, può essere utilizzato. È indicato con un vasetto aperto, sul quale sono presenti un numero e la lettera M (es. 12 M sono 12 mesi), che segnalano la validità dopo l’apertura. Tuttavia può capitare che i trucchi subiscano un’alterazione ben prima del limite stabilito e presentino dei segnali “sospetti”.

Ecco come accorgersi di un cosmetico scaduto

Può capitare di aprire un vasetto (di crema idratante, di fondotinta, ecc.) e scoprire che sulla superficie c’è un po’ d’olio. Questo succede perché il prodotto non è più stabile (e quindi è scaduto) e le due fasi, quella grassa e quella acquosa, si separano. Altre volte, ma molto difficilmente, si potrebbe verificare la presenza di muffa. Più comune invece è l’alterazione di odore, colore e consistenza. Sono comunque eventi rari proprio perché per sua stessa natura il prodotto cosmetico viene consumato abbastanza velocemente e quindi non va incontro a questi inconvenienti.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Come conservare e quando buttare i cosmetici?

Cosmetici: per la salute delle ragazze è meglio variare

Cosmetici: attenzione alla scadenza

Gli 8 errori di salute che non sai di commettere

  • vendita farmaci online
    vendita farmaci online
  • Chiedi un consulto di Dermatologia
    CONDIVIDI