Trombosi: essere alti è un fattore di rischio

Essere alti

Un'imponente ricerca svedese ha scoperto che il rischio di trombosi aumenta con l'aumentare della statura sia negli uomini, sia nelle donne

La tua altezza potrebbe alzare il rischio di diversi problemi di salute, come ad esempio la trombosi. A sostenerlo è uno studio condotto da due università svedesi, quella di Lund e quella di Malmöe, pubblicato sulla rivista scientifica Circulation: Cardiovascular Genetics. I ricercatori scandinavi hanno dimostrato che più si è alti più si hanno possibilità di ammalarsi di tromboembolia venosa.

Altezza fattore di rischio al pari di fumo e alimentazione

«L’altezza non è qualcosa su cui possiamo intervenire – spiega Bengt Zöller, primo autore dello studio. – Comunque l’altezza della popolazione continua a crescere, esattamente com’è cresciuta anche l’incidenza della trombosi. Penso che dovremmo cominciare a includere l’altezza nei fattori di rischio insieme al sovrappeso, l’alimentazione, la sedentarietà e il fumo».

Cos’è la trombosi 

La trombosi avviene quando una piccola quantità di sangue si coagula all’interno di una vena o di un’arteria e aderisce alla sua parete, bloccando, parzialmente o totalmente il passaggio del sangue attraverso quella vena. Il coagulo prende il nome di trombo. Quando avviene nelle arterie può causare infarto e ictus. Quella venosa colpisce generalmente le gambe o le braccia, o in casi più rari le vene profonde dell’addome. Quando interessa le vene profonde viene chiamata trombosi venosa profonda (o TVP), quando colpisce le vene del circolo superficiale spesso viene chiamata flebite.

La ricerca

Le università hanno analizzato le informazioni di oltre 1.600.000 uomini svedesi nati tra il 1951 e il 1992, i cui dati sono stati registrati durante la visita militare e le informazioni di più di 1.000.000 di donne, la cui altezza è stata registrata durante la loro prima gravidanza tra il 1982 e il 2012.

Il rischio aumenta di molto 

I ricercatori hanno scoperto che il rischio di trombosi diminuisce del 69% nelle donne che sono alte più o meno 155 centimetri, rispetto a quello che sono intorno ai 180. Gli uomini che sono intorno a 160 centimetri hanno un rischio del 65% inferiore rispetto a chi è alto 190 centimetri.

 

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE 

Altezza e artrosi: c’è un legame?

Altezza e peso svelano se il bambino è celiaco

Ictus: si può prevenire nel 90% dei casi. Ecco come

Ictus: giocare a carte o con la Wii accelera la riabilitazione

Chiedi un consulto di Cardiologia
CONDIVIDI