Web Analytics

La sua carenza può predire l'insorgenza della patologia neurodegenerativa. Lo rivela un nuovo studio americano condotto su donne finlandesi

Il neurologo Giancarlo Comi fa il punto sulle sfide future della ricerca, che comprendono soprattutto le forme progressive di questa patologia neurodegenerativa

Una ricerca americana ha individuato il Prevotella histicola. Potrebbe formare un brug, un farmaco-microbo, che rivoluzionerebbe le terapie

Il neurologo Giancarlo Comi fa il punto sulla sclerosi multipla primariamente progressiva, caratterizzata da un peggioramento delle funzioni neurologiche e dall'assenza di vere e proprie ricadute

Uno studio dell'IRCCS San Raffaele di Milano svela un possibile ruolo chiave della flora batterica

Il neurologo Giancarlo Comi fa il punto della situazione, illustrando tutti i possibili trattamenti in grado di migliorare la qualità della vita del paziente

È stata Torino l’ultima tappa della terza edizione di Nordic tales, un progetto che ha il patrocinio di AISM, della Scuola Italiana di Nordic Walking ed è realizzato da Sanofi Genzyme, divisione Specialty Care di Sanofi

Fino al 4 giugno 2017 si accendono i riflettori sulla patologia con campagne sui social network, raccolte fondi nelle piazze e congressi per fare il punto sulla ricerca

In occasione della Giornata Mondiale del 31 maggio, il neurologo Giancarlo Comi fa il punto della situazione e si sofferma sui maggiori cambiamenti degli ultimi anni

Il 4, 5 e 8 marzo torna l'appuntamento con le gardenie dell'AISM per sostenere la lotta contro la sclerosi multipla. È possibile donare 2 o 5 euro con un sms al numero solidale 45520

L'Associazione Italiana Sclerosi Multipla scende nelle piazze italiane per raccogliere fondi contro la più grave malattia del sistema nervoso centrale

L'obiettivo è quello di cancellare e ricostruire il sistema immunitario delle persone con sclerosi multipla

Positivi i primi test clinici sulla forma recidivante-remittente: 7 pazienti su 10 hanno detto addio ai farmaci

Partirà a gennaio in Spagna e userà le cellule degli stessi pazienti “ritoccate” in laboratorio

Il principio attivo, che modifica il sistema immunitario, è stato definito dalla comunità scientifica una svolta nella cura della sclerosi multipla. È il primo principio attivo che funziona anche per la forma primariamente progressiva

Diversi studi scientifici hanno dimostrato che il benessere psicologico aiuta a contrastare le malattie, compresa la sclerosi multipla