Sciopero dei medici il 23 febbraio. Gli infermieri il 26

Sciopero dei medici il 23 febbraio

Potrebbero saltare tutti gli esami e le visite già prenotate. Garantite solo le emergenze

I camici bianchi pronti a incrociare le braccia se non verranno convocati per aprire le trattative contrattuali. L’agitazione nazionale sarà anticipata da una serie di iniziative che partiranno dal 12 febbraio. È questa la decisione dei medici, dei veterinari e dei dirigenti sanitari, che hanno posticipato lo sciopero già precedentemente annunciato per l’8 e il 9 febbraio.

Stop degli infermieri il 26 febbraio 

Una giornata di sciopero nazionale è stata proclamata invece per il 26 febbraio dalle sigle Nursing-up e Nursind, i sindacati maggiormente rappresentativi degli infermieri, che si asterranno dal lavoro per protestare contro il mancato rinnovo del contratto per il comparto sanità. La protesta riguarderà anche il personale del comparto, compresi tecnici radiologi e tecnici di laboratorio. Lo sciopero, nelle intenzione dei sindacati, dovrebbe portare al blocco di attività degli ospedali e delle sale operatorie.

Ecco cosa non va secondo i sindacati 

I sindacati lamentano la carenza di risorse dovuta a quello che definiscono «il disinteresse del governo verso gli infermieri e gli altri lavoratori del Servizio Sanitario Nazionale». Secondo gli infermieri, infatti, «la misura è colma. Ora noi infermieri siamo stanchi di aspettare. Vogliamo riprenderci la nostra dignità di lavoratori che si traduce in un’adeguata retribuzione e riconoscimento, condizioni degne di una società civile».

Le richieste

Tra le richieste, lo sblocco del turnover «per dire basta alla fuga dei cervelli e all’emigrazione dei giovani infermieri che vanno all’estero a portare competenze e professionalità che non vengono riconosciute in Italia».

I sindacati dicono anche basta «ai tagli lineari delle dotazioni organiche, al demansionamento dei professionisti sanitari e alle pretese di deroghe indiscriminate alle ore di riposo giornaliere e al riposo settimanale».

Gli infermieri attivi nel Ssn sono circa 250.000, e oltre 50.000 sono quelli iscritti alle due organizzazioni sindacali che hanno proclamato lo sciopero, dopo un fallito tentativo di riconciliazione al ministero del Lavoro con la controparte pubblica.

 

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE 

Le nostre automobili ci visiteranno come dei medici

Certificati sport devono poter essere rilasciati da tutti i medici

Texas, una legge anti-aborto consentirà ai medici di mentire?

Melanoma: software bravo come i medici a individuarlo

  • vendita farmaci online
    vendita farmaci online
  • Chiedi un consulto
    CONDIVIDI