Rivoluzione nei Pronto Soccorso: via i codici, arrivano i numeri

Serratia

La sperimentazione partirà dalla regione Lazio. Se l'esito sarà positivo il nuovo provvedimento sarà esteso a tutta Italia

Via il codice rosso, giallo, verde o bianco, arrivano i numeri. Il sistema utilizzato per filtrare i pazienti che arrivano in ospedale passa da 4 a 5 e diventa numerico. La decisione, ritenuta imminente, è arrivata dalla conferenza Stato Regioni.

Il Lazio sarà la prima regione

Si partirà dal mese di gennaio 2019 in via sperimentale. L’intenzione è quella di ridurre i tempi di attesa e diminuire il più possibile il margine di errori medici. I nuovi codici, anticipati dal Corriere della Sera, vanno da 1 a 5. Uno rappresenta i casi più gravi, 2 l’urgenza, 3 l’urgenza differibile, 4 l’urgenza minore e 5 la non urgenza.

I primi tre sono a medio-alta intensità di cure, mentre gli ultimi due a moderata-bassa intensità. I tempi stimati di accesso vanno da immediato a 240 minuti.

Importante informare correttamente il cittadino

«Aspettiamo ancora il quadro normativo di riferimento. Per il Lazio c’è stata una riunione in Regione e pare che si dovrebbe partire dal primo gennaio» spiega all’ANSA Francesco Rocco Pugliese, presidente della Società Italiana di Medicina di Emergenza Urgenza. «Servono cinque codici – aggiunge Pugliese – perché il codice verde racchiude il 60-70% degli utenti del Pronto Soccorso, una fascia troppo ampia. In Toscana già applicano da molti anni cinque codici colore. Ci sarebbero da risolvere problematiche legate al rifacimento dei protocolli a cinque codici. Occorre poi formare il personale medico-infermieristico, oltre che alla definizione delle responsabilità. Ci vorrebbe poi un’adeguata informazione al cittadino, che il codice rosso lo capisce meglio».

 

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE 

600.000 persone in Pronto Soccorso per problemi psichici

Dolore acuto: 10.000.000 di italiani in Pronto Soccorso in un anno

Rivoluzione medici di famiglia: assistenza 16 ore al giorno, 7 giorni su 7

Dal 1° marzo arriva la ricetta elettronica

Chiedi un consulto