Web Analytics

Analizziamo costantemente l’ambiente che ci circonda attraverso i nostri sensi anche in modo inconsapevole, per essere sempre pronti a interagire con esso

E' una molecola cruciale contro ansia e depressione

Neuroscienziati scoprono dove e come stimolare elettricamente il cervello, grazie a una tecnica che potrebbe rivelarsi utile anche contro l'Alzheimer

E' tipico dei cervelli più efficienti, che di fronte ad un compito banale tendono a correre a briglie sciolte

La stessa regione del cervello coinvolta nella motivazione può indurre il sonno: per risvegliarla basta un buon caffè

Le note musicali influenzano la percezione del tatto nel cervello

Il pensiero diventa più flessibile e capace di considerare soluzioni altrimenti inimmaginabili

Nasce da un riflesso primitivo del nostro cervello: più cerchiamo di reprimerlo e più diventa irresistibile

Fantastica per il 70% del tempo alla guida, togliendo involontariamente l'attenzione dalla strada

Ogni riduzione percentuale del sonno in fase REM è associata a un aumento del 9% del rischio di demenza generale e un aumento dell'8% del rischio di demenza legata alla malattia di Alzheimer.

È uno dei grandi sogni di tutti gli studenti. Andare a dormire, mettersi le cuffie e imparare qualsiasi materia mentre ci si riposa

Uno studio americano ha dimostrato che ci sono differenze di genere anche nelle aree del cervello. Ecco quali sono

È assunta principalmente durante le feste rave e in discoteca. Viene venduta sottoforma di pastiglia, senza che il consumatore ovviamente ne conosca la reale composizione. Spesso mancano addirittura del principio attivo, contenendo polveri di ogni tipo

Le notti insonni aumentano le proteine anomale che nel cervello sono associate con la demenza

Matteo Salvo è il primo italiano a essersi aggiudicato il titolo di International Master of Memory ai campionati mondiali di Londra nel 2013. Il suo segreto? Allenare la mente come spiega nel suo libro "Allena la tua mente in 5 minuti", edito da Gribaudo - IF Idee Editoriali Feltrinelli

Il gioco rende più efficienti le aree cerebrali responsabili dell'attenzione e delle abilità visuo-spaziali