Web Analytics

Le notti insonni aumentano le proteine anomale che nel cervello sono associate con la demenza

Matteo Salvo è il primo italiano a essersi aggiudicato il titolo di International Master of Memory ai campionati mondiali di Londra nel 2013. Il suo segreto? Allenare la mente come spiega nel suo libro "Allena la tua mente in 5 minuti", edito da Gribaudo - IF Idee Editoriali Feltrinelli

Il gioco rende più efficienti le aree cerebrali responsabili dell'attenzione e delle abilità visuo-spaziali

Il cervello cancella le informazioni irrilevanti per ricordare solo ciò che è utile per adattarsi all'ambiente

Il contatto fisico trasmette empatia e ha un effetto analgesico sulla donna: per questo è utile la presenza dei papà in sala parto

Si accende il circuito nervoso della ricompensa, proprio come quando si colora o disegna a mano libera

Apre la strada a nuove terapie contro i disturbi del sonno, anche quelli legati a malattie come la depressione

Anche dopo la bufala del servizio delle Iene resta alta l'attenzione su questo fenomeno. Più che l’ennesimo gioco social, si tratta di una vera e propria sfida, molto pericolosa e tutt’altro che virtuale perché alla fine culmina con il suicidio

Con una piccola stimolazione del cervello si può diventare più creativi e spegnere l'area legata al ragionamento tradizionale

Un recente studio ha dimostrato che le persone che sono maggiormente suscettibili all'ipnosi avvertono un dolore meno intenso

Può essere stimolato in maniera non invasiva per aumentare i comportamenti corretti e disinteressati

Aiuterà a studiare le malattie neurodegenerative e a sviluppare protesi e robot più sensibili

Uno studio di un importante istituto di ricerca dimostra che passare 20 minuti dopo un trauma con il gioco dei mattoncini diminuisce i sintomi del disturbo da stress traumatico

Attraverso la preghiera e la meditazione cambia i circuiti nervosi del benessere

Si disattivano le aree della corteccia cerebrale che immaginano i percorsi alternativi

Una stimolazione superficiale di alcune aree del cervello sono in grado di sincronizzare le onde cerebrali, aumentando le nostre capacità di memorizzare