oftàlmico, nervo

    ramo sensitivo del nervo trigemino, dal quale prende origine a livello del ganglio di Gasser per poi penetrare nell’orbita oculare attraverso la fessura sfenoidale, suddividendosi in tre rami terminali.

    CONDIVIDI