Ossa fragili per tre donne over 60 su quattro

Attenta alla vitamina D

A causa dell'osteoporosi in tutto il mondo ogni 3 secondi si verifica una frattura di femore, polso o vertebra

Ossa fragili come la porcellana per il 75% delle donne sopra i 60 anni. Superano i 3.500.000 le donne in Italia che soffrono di osteoporosi. A loro vanno aggiunte le moltissime che sono colpite da fragilità ossea che predispone al rischio di fratture. Anche gli uomini non ne sono esenti: sono 1.000.000 quelli con osteoporosi.

Parte la campagna Il Piatto Forte 

Per sensibilizzare l’opinione pubblica verso questa problema parte la campagna ‘Il Piatto Forte’. Un modo per aiutare la prevenzione delle fratture da fragilità, pensata dalla Fondazione Italiana Ricerca sulle Malattie dell’Osso (Firmo). La campagna, lanciata in vista della Giornata Mondiale dell’Osteoporosi il 20 ottobre, toccherà 4 città italiane,
Lecce, Ferrara, Cagliari e Catania, a partire dal 30 settembre.

Parola d’ordine prevenzione 

«Se non trattata, l’osteoporosi rende le ossa fragili come la porcellana» è il messaggio dell’iniziativa sulla fragilità ossee e sulle fratture che possono essere evitate con un’alimentazione corretta, un’attività fisica regolare e un trattamento farmacologico tempestivo.

La situazione in Europa 

Secondo i dati, dopo i 70 anni, una donna europea su due andrà incontro a una frattura ossea legata all’osteoporosi. Il 66% delle donne e il 50% degli uomini sono colpiti da osteoporosi e osteopenia. La prima, che è causa di 800.000 ricoveri l’anno tra gli over 65, comporta una mortalità del 5% e del 20% nel mese e nell’anno successivi. Circa il 30% dei pazienti fratturati va incontro a disabilità permanente, il 40% perde la capacità di camminare autonomamente, l’80% ha bisogno di supporto nelle attività quotidiane.

Costo sociale elevatissimo

«Le fratture ossee costano al sistema sanitario una cifra enorme, ma soprattutto costano tantissimo alle persone che le subiscono – aggiunge il ministro della Salute Beatrice Lorenzin. – Molte di queste cose si possono evitare prevenendo la degenerazione
dell’osteoporosi, che può insorgere in menopausa ma a volte anche prima attraverso una consapevolezza di che cos’è e dell’importanza di un’alimentazione ricca di calcio e vitamina D fin dalla prima infanzia».

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE 

Osteoporosi, ecco come prevenirla in cinque mosse

Osteoporosi: attenti ai cibi che infiammano

La dieta che ti aiuta a prevenire l’osteoporosi

Vuoi migliorare la salute delle ossa? Fai un minuto di esercizio al giorno

  • vendita farmaci online
    vendita farmaci online
  • Chiedi un consulto di Ortopedia
    CONDIVIDI