Web Analytics

L'eccezionale scoperta è in grado di rivoluzionare le terapie contro una delle più pericolose e diffuse malattie croniche del mondo, Italia compresa

In Italia le donne con diabete sono quasi 2 milioni e spesso sono loro le più colpite dalle possibili complicanze associate a questa patologia. Perché? Lo spiega la diabetologa

Il team internazionale TrialNet studia da anni le persone a rischio di sviluppare la patologia per capire quali siano i fattori di rischio e i motivi per cui insorge. L'esperta Manuela Battaglia spiega i risultati della ricerca

Molti campanelli d'allarme sono notissimi, ma ce ne sono altri a cui fare grande attenzione. Ecco quali sono

La struttura delle ossa risulta indebolita, anche se la loro densità è normale

Sono ormai molte le ricerche sull'impiego dell'immunoterapia per sconfiggere il diabete di tipo 1, quello chiamato anche giovanile

Sono molto promettenti i risultati dell'immunoterapia per fermare il diabete di tipo 1. Il prossimo passo sarà ripetere la sperimentazione su un maggior numero di pazienti per verificarne la reale efficacia terapeutica

In Canada sono stati analizzati diversi studi sul rapporto tra attività fisica e glicemia. Ecco i risultati

Dai cerotti a base di erbe cinesi fino al protocollo Pullman, promettono risultati “miracolosi” senza prove scientifiche: l'allerta degli esperti SID

Una ricerca danese che ha coinvolto più di 70.000 persone sostiene che un bicchiere di alcol tre quattro volte a settimane abbassa la possibilità di ammalarsi di diabete di tipo 2

Questa condizione colpisce il 15% degli italiani e aumenta il rischio di infarto. Si può trattare modificando stili di vita scorretti, ma per combatterlo, a volte, sono necessari anche i farmaci

Secondo un nuovo studio olandese, le donne che entrano in menopausa prima dei 40 anni hanno quattro volte più probabilità di sviluppare la patologia

Contengono una molecola attiva che regola il livello degli zuccheri agendo sul fegato

Seguire un regime alimentare vegetariano fa quasi raddoppiare i chili persi, rispetto a chi mangia carne

Uno studio svedese arriva alle stesse conclusioni di due ricerche, una americana e una italiana. Il diabete è legato ai batteri presenti nell'intestino. Si aprono nuove importanti strategie per la cura

Così il giovane diabetico Charlie Kimball è riuscito a controllare la malattia lottando alla pari con gli altri piloti