Web Analytics

Soffrire di pressione alta per molti anni aumenta il rischio di deteriorare la valvola mitralica del cuore

Anche sotto i 50 ci sono benefici senza effetti collaterali. Quello buono, invece, non va necessariamente aumentato. L'esperto Catapano ci spiega le novità

Una imponente ricerca americana dimostra come esagerare con lo sport metta seriamente a rischio la salute del cuore

Quando si verifica, il cuore perde parzialmente o in maniera significativa la capacità di pompare il sangue nella quantità adeguata per portare il giusto nutrimento agli organi

Questa disciplina è una promettente alternativa di esercizio fisico, molto gradita a chi non fa sport e rifiuta la riabilitazione cardiaca

Potrebbe diventare un segnale “spia”, facile da misurare con un semplice esame del sangue

L'esame può essere fatto anche se il dispositivo cardiaco non è di ultima generazione

Farla almeno a giorni alterni dimezza il rischio di ipertensione. Ecco perché la sauna fa abbassare la pressione sanguigna

Cos'è, come si procede, perché si fa e cosa bisogna fare dopo. Passo, passo la guida a questa operazione che salva molte vite ogni anno

Un'imponente ricerca svedese ha scoperto che il rischio di trombosi aumenta con l'aumentare della statura sia negli uomini, sia nelle donne

In aumento tra la popolazione italiana, il colesterolo alto è uno dei principali fattori di rischio per infarto e ictus. La Società Italiana per la Prevenzione Cardiovascolare spiega l'importanza di conoscerne i valori nel sangue, indicando anche ogni quanto sottoporsi agli esami a seconda delle proprie condizioni di salute

Un ambulatorio mobile per la diagnosi dell'aneurisma. Torna l'iniziativa voluta da Cardioteam Foundation per scovare questo killer silenzioso

Lo dimostrano i dati raccolti in 18 anni dal progetto italiano VITA

Uno studio ha dimostrato l'esistenza di un legame tra un buon livello di educazione scolastica e un minor rischio di malattia coronarica

La notizia potrebbe cambiare la vita ai milioni di ipertesi, condizione che aumenta il rischio di malattie cardiovascolari, ictus e demenza.

La velocità della camminata nella mezza età svela il rischio di futuri problemi cardiovascolari