Il veleno delle formiche contro la psoriasi?

Veleno delle formiche

Speranze per nuovi farmaci che possano combattere questa malattia che colpisce anche molti italiani

Il veleno delle formiche rosse potrebbe essere presto usato per curare la psoriasi. È questo il risultato di uno studio dell’Emory University School of Medicine di Atlanta negli Stati Uniti, che è stato pubblicato sulla rivista scientifica Scientific Reports.

Il veleno delle formiche allevia i sintomi 

Una crema a base di solenopsina, il composto chimico del veleno, aiuta infatti a combattere i sintomi di questa malattia della pelle, riducendo sia il prurito, sia l’infiammazione, due caratteristiche tipiche della patologia.

Cos’è la psoriasi

La psoriasi è una malattia infiammatoria che colpisce la pelle. È una patologia immunomediata, cioè che nasce da un’alterazione del sistema immunitario. Esiste una predisposizione genetica alla psoriasi, anche se la familiarità non garantisce la comparsa del disturbo. I due picchi di insorgenza si hanno in età giovanile, tra i dieci e i vent’anni, e in età adulta tra i 35 e i 50 anni.

L’impatto psicologico

Un altro aspetto importante di questa malattia riguarda l’impatto psicologico che ha sul paziente, che spesso prova vergogna e imbarazzo a mostrarsi in pubblico, specialmente quando si tratta di adolescenti.

Sintomi 

La psoriasi si manifesta con delle chiazze rosse che hanno la caratteristica di squamarsi. Queste macchie colpiscono tutto il corpo, ma in particolare sono tipiche dei gomiti e delle ginocchia, questo perché sono più sottoposti a traumatismi. Altre zone colpite sono il cuoio capelluto, l’osso sacro e il palmo delle mani e dei piedi.

Cura

La psoriasi si cura principalmente con creme a base di cortisone e di vitamina D, spesso abbinate tra loro. La terapia ha effetto dopo circa un mese, ma la caratteristica di questa patologia è di essere cronico recidivante: alterna periodi di latenza a periodi in cui si ripresenta.

Alcuni disturbi come il mal di gola, le tonsilliti e le faringiti, che alterano il sistema immunitario, possono predisporre alla sua insorgenza. La terapia per bocca utilizza gli immunomodulatori o i retinoidi.

I farmaci biologici

Di ultima generazione sono i farmaci biologici, che sono molto efficaci perché vanno a colpire le sostanze infiammatorie che generano la patologia. Si utilizzano per curare le forme più aggressive e gravi di psoriasi. (Scopri qui l’efficacia dei farmaci biologici)

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE 

Esiste un’alimentazione “amica” della psoriasi?

Hai la psoriasi? Attento a farti un tatuaggio

Psoriasi: resta difficile accedere alle nuove terapie

Psoriasi, scopri i tessuti amici e nemici della pelle

Chiedi un consulto di Dermatologia
CONDIVIDI