Poco alcol in gravidanza potrebbe non essere dannoso

alcol in gravidanza

Secondo una meta analisi bere due bicchieri a settimana di alcolici non avrebbe effetti pericolosi sul feto. Ma lo studio divide la comunità scientifica

Contrordine su alcol e gravidanza: secondo una meta analisi condotta all’Università di Bristol due bicchieri a settimana non causano danni al feto. Le conclusioni dello studio, pubblicate sulla rivista BMJ Open Journal, sconvolgono ciò che i medici hanno sempre raccomandato alle future mamme, ovvero di non bere, nemmeno moderatamente, durante i nove mesi di gravidanza per non rischiare la sindrome feto-alcolica (che rimane ovviamente un pericolo reale e grave se si eccede delle quantità).

Analisi sulla vita reale

«Non c’è alcuna prova che bere piccole quantità di alcolici comporti problemi al feto» afferma lo studio, che è stato condotto su un campione di donne britanniche, irlandesi e neozelandesi. Le conclusioni si basano su analisi di “vita reale”, dal momento che l’80% delle future mamme prese in esame beveva alcolici in piccole quantità durante la gravidanza. Comportamento, dopotutto, che ha il 50% delle donne che non ha programmato di rimanere incinta e che manda avanti il proprio stile di vita finché non scopre di aspettare un figlio. Grave, ovviamente, è continuare in modo eccessivo anche dopo averlo scoperto.

Uno studio che divide

«L’astinenza – sottolineano gli esperti – è di sicuro la via più sicura, ma le donne devono sapere che non esistono studi che documentano problemi fetali dovuti a piccole quantità di alcol». Non si devono preoccupare, insomma, le future mamme che bevono occasionalmente un bicchiere di vino durante i nove mesi di gravidanza. Lo studio divide la comunità scientifica e molti scienziati rimangono intransigenti: in gravidanza meglio non bere affatto.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Alcol: un terzo delle italiane beve anche in gravidanza

Troppi alcolici ti fanno invecchiare “dentro”

L’abuso di alcol durante l’adolescenza modifica il cervello

Gravidanza: ecco 10 consigli per le future mamme

Chiedi un consulto di Ginecologia
CONDIVIDI