Dimagrisci con OK

Sul Lago Maggiore il centro per curare l'obesità

L'Istituto Auxologico Italiano di Piancavallo (Verbania) da oltre 50 anni si occupa di malattie metaboliche

L'Istituto Auxologico Italiano di Piancavallo (Verbania) da oltre 50 anni si occupa di malattie metaboliche

Oltre 50 anni di ricerca e cura, dieci sedi tra Lombardia e Piemonte, 22 laboratori, 200 pubblicazioni scientifiche ogni anno e 840 posti letto per un milione di pazienti: sono questi i numeri dell'Ircss (istituto di ricovero e cura a carattere scientifico) Istituto Auxologico Italiano.
Il suo nucleo originario è l'ospedale San Giuseppe di Piancavallo, in provincia di Verbania, affacciato sul Lago Maggiore, dove lavora l'équipe che elaborerà i consigli personalizzati di dimagrimento per i lettori di OK. Il centro si occupa anche di malattie metaboliche, in particolare di obesità, e, attraverso il direttore scientifico dell'Auxologico Alberto Zanchetti, coordina il gruppo di studio del ministero della Salute per la riabilitazione metabolica.

«Nel nostro ospedale vengono ricoverati e seguiti pazienti con obesità grave, in cui il Bmi (l'indice di massa corporea) è superiore a 40», dice il primario Antonio Liuzzi.
Per queste persone dimagrire non è l'unico problema: spesso all'obesità si associano altre condizioni patologiche come il diabete, malattie cardiovascolari, respiratorie e osteoarticolari, nonché complicanze psicologiche. L'obeso, insomma, è un paziente complesso».
Dall'ambulatorio al ricovero in riabilitazione intensiva, nei casi in cui fosse necessaria, il percorso integrato proposto a Piancavallo dura in media 25 giorni e prevede dietoterapia, attività motoria, fisiochinesiterapia, consulenza psicologica ed educazione nutrizionale, che continua anche oltre la degenza in ospedale, con programmi personalizzati.

Accanto alla divisone di medicina generale dove il paziente viene ricoverato per le valutazioni metaboliche e per la terapia nella fase acuta delle complicanze, ci sono le unità operative specialistiche di riabilitazione cardiologica, pneumologica, nutrizionale, metabolica. Il reparto di auxologia, che ha dato il nome all'Istituto (auxano in greco vuol dire crescere), cura bambini e ragazzi con patologie metaboliche e genetiche.

Tutte le informazioni sul sito internet (www.auxologico.it) e i contatti via mail (info@auxologico.it) oppure al numero di telefono 0323.514402.
OK La salute prima di tutto

Ultimo aggiornamento: 13 aprile 2010