Web Analytics

Per gli uomini, invece,vale l'esatto contrario. Lo dimostra uno studio sugli over-65 che apre la strada a nuove terapie psicologiche basate sulle differenze di genere

La compagnia dei ragazzi ha fatto ritrovare nuove energie, affetto ed emozioni in un gruppo di over 65 molti dei quali affetti da demenza

La perdita di autonomia riduce le attività quotidiane e compromette anche il benessere del partner.

Funziona nelle forme iniziali di demenza, così come la pratica della meditazione

Il numero di malati colpiti da Alzheimer e altre demenze continua a crescere, ma la ricerca è in affanno: costi troppo elevati e alti tassi di insuccesso scoraggiano gli investimenti

Lasciare il lavoro permette di adottare abitudini di vita più sane: ci si muove di più e si dorme meglio

Chi percepisce di avere meno anni di quelli segnati sulla carta di identità ha un minor declino delle capacità motorie

Dalle tecniche di rilassamento all'esercizio fisico, è importante imparare a gestire l'ansia anche per non avere conseguenze sul piano fisico

Basta fare esercizi leggeri un paio di volte alla settimana per rallentare l'invecchiamento dei neuroni

Con l'avanzare dell'età si percepisce più dolore perché l'infiammazione si sviluppa più in fretta e in maniera più intensa

Fondamentali sarebbero le dimensioni dell'ippocampo, sede della memoria spaziale e verbale: valutandone il volume si potrebbero individuare i pazienti più a rischio di declino cognitivo. I dati sono insufficienti a comprovare l'esistenza di un rapporto di causa ed effetto

Presente nei due terzi della popolazione, inizia ad agire dopo i 65 anni

Arriva dagli Usa il “Mall Walking”, utile soprattutto agli anziani per muoversi e stare in compagnia nonostante il freddo

Gli over-50 che mantengono una vita attiva hanno una memoria migliore, un vocabolario più ricco e una maggiore abilità nei ragionamenti

La mancanza di relazioni sociali può incidere sullo stato di salute, soprattutto dopo i 65 anni

I videogiochi per il brain training non aiutano a migliorare le performance cognitive nella vita quotidiana: meglio una passeggiata