L'odore del cibo ti aiuta a dimagrire

Manipolare l’aroma di un cibo può aiutare a perdere peso. I ricercatori non sanno più che cosa inventarsi per aiutare chi vuole dimagrire e, ora, un gruppo di studiosi olandesi, guidati da René de Wijk, propone una soluzione originale: giocare sull’intensità dell’aroma di un cibo, per ridurre la dimensione dei bocconi portati alla bocca. E si sa che i bocconi piccoli danno più rapidamente senso di sazietà rispetto i bocconi grossi e fanno mangiare di meno. I ricercatori sono partiti dalla constatazione che la quantità di cibo introdotto, di volta in volta, in bocca varia da persona a persona, da cibo a cibo e anche, per uno stesso alimento, dalla modificazione di certe sue proprietà, come la viscosità o la sapidità. I cibi solidi, per esempio, richiedono una masticazione più lunga e sono consumati in porzioni più piccole rispetto a quelli semisolidi. Lo stesso vale per i cibi non abituali o per quelli che piacciono meno. Proprio perché la dimensione del boccone è attivamente regolata in risposta a fattori sensoriali, i ricercatori hanno pensato di studiarne la dinamica su una decina di volontari. Hanno perciò somministrato loro diverse porzioni di budino alla vaniglia, variando ogni volta l’intensità dell’aroma, che mettevano letteralmente sotto il naso dei soggetti. E hanno dimostrato, sulle pagine della rivista online Flavour, che quanto più forte era il profumo tanto più piccole erano le porzioni di budino assunte. «Il nostro studio – ha commentato de Wijik – suggerisce che, manipolando l’odore di un alimento, si può ridurre del 5-10 per cento la dimensione del boccone. In questo modo si può imbrogliare l’organismo facendogli credere di essere sazio con una quantità minore di cibo, aiutandolo così a perdere peso». Fonte Corriere.it GUARDA ANCHE: Annusa che ti passa Un ambiente profumato migliora l'umore La dieta infallibile: masticare venti volte ogni boccone Piccoli trucchi per dimagrire senza dieta