Chirurgia e dermatologia plastica

Labbra più giovani: gli otto ritocchi antirughe

Dal peeling chimico alla cheiloplastica: gli interventi mirati contro il cosiddetto codice a barre e per dare più volume al sorriso, con i prezzi e gli effetti collaterali

Dal peeling chimico alla cheiloplastica: gli interventi mirati contro il cosiddetto codice a barre e per dare più volume al sorriso, con i prezzi e gli effetti collaterali
Mara Venier (foto Milestone) ha confessato di fare le punturine di acido ialuronico contro le rughe delle labbra.
Mara Venier (foto Milestone) ha confessato di fare le punturine di acido ialuronico contro le rughe delle labbra.

Si chiama in gergo codice a barre, nel linguaggio scientifico sono le rughe periorali. Si tratta di quei piccoli segni, verticali e fitti, che compaiono intorno alla bocca, specie sopra al labbro superiore, dal contorno rosso, fino anche a raggiungere le basi delle narici. Un ritocco estetico aiuta a rinfrescare il sorriso oppure a dare più volume alle labbra che, col tempo, si assottigliano. Ecco una guida con gli otto metodi che potete provare dal dermatologo o dal chirurgo plastico, con costi, rischi e avvertenze.

Gli interventi dal dermatologo plastico:
peeling chimico
filler di acido ialuronico
laser frazionale
radiofrequenza frazionata
lipofilling
laser CO2 resurfacing

Dal chirurgo plastico:
biostimolazione cutanea
cheiloplastica

TORNA AL DOSSIER RUGHE

PEELING CHIMICO
Ideale quando le rughe sono superficiali. «È un peeling composto da un mix di acido glicolico o piruvico o altri idrossiacidi, che viene praticato dal dermatologo ma anche dal chirurgo plastico», dice Maurizio Valeriani, primario di chirurgia plastica all'ospedale San Filippo Neri di Roma e docente a contratto presso l'Università La Sapienza. «Il peeling provoca la cheratolisi, cioè lo sfaldamento dello strato corneo dell'epidermide e dopo il trattamento la pelle appare più liscia e compatta».
Quando: dai 30 anni in su.
Dove: anche nell'ambulatorio del medico.
Quanto: una volta ogni dieci giorni per circa dieci sedute. Il dermatologo può consigliare una crema di mantenimento a base di alfa-idrossiacidi.
Anestesia: no.
Costo medio a seduta: circa 70-100 euro.
Durata dell'effetto: anche più di un anno.
Attenzione a... Il trattamento non è indicato su cute infiammata. Possono comparire piccole ustioni, dette frost, sulla parte trattata, che spariscono dopo qualche giorno.

Gli altri interventi dal dermatologo plastico:
filler di acido ialuronico
laser frazionale
radiofrequenza frazionata
lipofilling
laser CO2 resurfacing

Dal chirurgo plastico:
biostimolazione cutanea
cheiloplastica

TORNA AL DOSSIER RUGHE

FILLER DI ACIDO IALURONICO
«Quando le rughette sono separate tra loro e più profonde, si possono fare iniezioni localizzate sul bordo del labbro superiore con acido ialuronico», dice Antonino Di Pietro (puoi chiedergli un consulto), responsabile della dermatologia all'ospedale di Inzago e presidente dell'Isplad.
Quando: dai 40 anni in su.
Dove: anche nell'ambulatorio del medico.
Quanto: un paio di sedute a distanza di un mese e poi una seduta di mantenimento ogni quattro-sei mesi.
Anestesia: no.
Costo medio a seduta: circa 600-800 euro.
Durata dell'effetto: circa un anno.
Attenzione a... Si possono creare tumefazioni che durano due-tre giorni: con il ghiaccio si riassorbono più velocemente.

Gli altri interventi dal dermatologo plastico:
laser frazionale
radiofrequenza frazionata
lipofilling
laser CO2 resurfacing

Dal chirurgo plastico:
biostimolazione cutanea
cheiloplastica

TORNA AL DOSSIER RUGHE

LASER FRAZIONALE
«Il laser va bene se le fessure sono piuttosto accentuate», dice Valeriani. «Agisce sugli strati più profondi della pelle stimolando la produzione di collagene, la sostanza che contribuisce a ridare elasticità all'epidermide. L'intervento, senza anestesia, va eseguito da un dermatologo o da un chirurgo plastico».
Quando: dai 40 anni in su.
Dove: anche nell'ambulatorio del medico.
Quanto: due-tre sedute, una ogni tre settimane.
Anestesia: il dermatologo può applicare un anestetico locale sotto forma di crema.
Costo medio a seduta: circa 300-500 euro.
Durata dell'effetto: due-tre anni. È consigliata una seduta di richiamo una volta all'anno dopo il primo ciclo.
Attenzione a... È vietato per le donne in gravidanza, per le persone che soffrono di uno stato infiammatorio della pelle o in genere di patologie legate alla cute. Dopo l'intervento la zona trattata può arrossarsi o gonfiarsi. Ma i problemi si riducono nel giro di poche ore.

Gli altri interventi dal dermatologo plastico:
radiofrequenza frazionata
lipofilling
laser CO2 resurfacing

Dal chirurgo plastico:
biostimolazione cutanea
cheiloplastica

TORNA AL DOSSIER RUGHE

RADIOFREQUENZA FRAZIONATA
Si tratta di una corrente elettrica più potente della radiofrequenza che scalda i tessuti stimolando la produzione di collagene. Il passaggio della corrente viene frazionato per non rischiare ustioni sulla pelle.
Quando: dai 40 anni in su.
Dove: anche nell'ambulatorio del medico.
Quanto: due-tre sedute, ogni due settimane.
Anestesia: il dermatologo può applicare un anestetico locale sotto forma di crema.
Costo medio a seduta: 200 euro.
Durata dell'effetto: due-tre anni. Si può integrare con qualche seduta di laser frazionato per migliorare e mantenere il risultato.
Attenzione a... Non si può fare su cute infiammata. Possono comparire arrossamenti o gonfiori lievi che si riducono nel giro di qualche giorno.

Gli altri interventi dal dermatologo plastico:
lipofilling
laser CO2 resurfacing

Dal chirurgo plastico:
biostimolazione cutanea
cheiloplastica

TORNA AL DOSSIER RUGHE

LIPOFILLING
Si usa grasso autologo, cioè del paziente, prelevato da zone poco visibili come cosce e fianchi. «Una volta centrifugato viene iniettato per spianare le rughette periorali», dice Marco Klinger (puoi chiedergli un consulto), responsabile dell'unità operativa di chirurgia plastica dell'Istituto clinico Humanitas di Rozzano. «Stesso procedimento per aumentare il volume delle labbra e ottenere un effetto il più possibile naturale». Questo tipo di intervento è richiesto anche dalle giovani (ma non si può fare mai prima dei 18 anni) per avere labbra più piene.
Quando: dai 40 anni in su.
Dove: in clinica, in regime ambulatoriale.
Durata dell'intervento: 15 minuti (compreso il prelievo di grasso dall'addome o dai fianchi).
Anestesia: locale.
Costo medio dell'intervento: da 1.000 a 1.500 euro per la zona periorale, 2.500 per il lipofilling delle labbra.
Durata dell'effetto: è una tecnica definitiva.
Attenzione a… Possono comparire gonfiori, sovrariempimenti, sottoriempimenti. L'adipe dev'essere trattato sempre e solo come descritto nel lipofilling allo zigomo. Non va dimenticato che nel punto in cui viene trasferito è comunque soggetto alle modificazioni naturali legate al passare del tempo.

L'altro intervento dal dermatologo plastico:
laser CO2 resurfacing

Dal chirurgo plastico:
biostimolazione cutanea
cheiloplastica

TORNA AL DOSSIER RUGHE

LASER CO2 RESURFACING
«La differenza tra questo e il laser Erbium consiste nella profondità di penetrazione, che è leggermente superiore per il CO2», spiega Di Pietro. «Il trattamento consiste in un raggio ad anidride carbonica che agisce sull'acqua contenuta nelle cellule, vaporizzandola, senza danneggiare o ustionare i tessuti circostanti. Il laser svolge un'azione di skin resurfacing, cioè un peeling che provoca la rigenerazione delle cellule, con produzione di nuovo collagene». Si usa per occhi, contorno labbra e guance.
Quando: dai 40 anni in su.
Dove: anche nell'ambulatorio del medico.
Quanto: una seduta.
Anestesia: si può applicare un anestetico locale.
Costo medio della seduta: duemila euro.
Durata dell'effetto: tre anni.
Attenzione a... Prima del trattamento la pelle andrà preparata con acido retinoico e schiarenti, che andranno applicati anche dopo un mese dall'intervento, per migliorarne il risultato. Dopo il trattamento la pelle rimane arrossata per qualche settimana e in questo periodo è da evitare l’esposizione al sole o alle lampade abbronzanti.

Dal chirurgo plastico:
biostimolazione cutanea
cheiloplastica

TORNA AL DOSSIER RUGHE

BIOSTIMOLAZIONE CUTANEA
«Questo intervento è ideale per rughe profonde anche perché non provoca aumenti innaturali di volume sulla parte trattata», dice Valeriani. Si utilizza un concentrato di piastrine (ricavato da un prelievo di sangue della paziente) diluito nel plasma e poi centrifugato. Questo materiale viene poi iniettato nei solchi sopra il labbro. «Le proprietà cicatrizzanti e rigenerative delle piastrine stimolano la formazione di collagene nella zona trattata».
Quando: dai 40 anni in su.
Dove: l'intervento deve essere eseguito da un chirurgo plastico, anche in ambulatorio, ma con la presenza di un trasfusionista.
Quanto: due sedute a distanza di tre mesi. È consigliata una seduta di richiamo una volta all'anno dopo il primo ciclo.
Anestesia: locale.
Durata: due sedute a distanza di tre mesi. È consigliata una seduta di richiamo una volta all'anno dopo il primo ciclo.
Costo medio a seduta: 500 euro.
Durata dell'effetto: due-tre anni.
Attenzione a... Sconsigliato in presenza di particolari patologie. Possono comparire lividi che spariscono in una settimana al massimo.

Dal chirurgo plastico:
cheiloplastica

TORNA AL DOSSIER RUGHE

Cheiloplastica. «Si aumenta il volume con l'uso di una porzione di derma che viene prelevato, senza alcun danno, da zone poco visibili del corpo», spiega Klinger. Si elimina l'epidermide, cioè lo strato superficiale, e il tessuto così ricavato si inserisce in un tunnel creato sul bordo labiale, tra la mucosa delle labbra e la pelle (attraverso due piccole incisioni laterali). Si agisce in modo che le labbra risultino leggermente ruotate verso l'esterno. Anche questo intervento può essere richiesto, dai 18 anni in su, per le giovani che desiderano labbra più piene.
Quando: dai 40 anni in su.
Dove: in clinica, con una notte di ricovero.
Durata dell'intervento: un quarto d'ora circa.
Anestesia: locale.
Costo medio dell'intervento: 2.500 euro.
Durata dell'effetto: in teoria, definitivo.
Attenzione a… Dopo l'operazione possono comparire gonfiori passeggeri. Possono anche apparire delle asimmetrie.

Francesca Gambarini - OK Salute e benessere


TORNA AL DOSSIER RUGHE

Chiedi un consulto agli esperti di chirurgia plastica di OK