acqua ossigenata

    nome d’uso del perossido di idrogeno, farmaco disinfettante, decolorante, emostatico. Libera ossigeno nella forma attiva, che a contatto con i microrganismi ne altera i costituenti vitali. Si usa in soluzione acquosa, la cui concentrazione è espressa in volumi (per esempio, la più usata, a 10 volumi, sviluppa ossigeno gassoso in quantità pari a dieci volte il volume della soluzione). La sua efficacia è limitata dalla brevità dell’azione: l’ossigeno si libera velocemente. Versata su una ferita sviluppa bollicine che, penetrando in profondità, detergono meccanicamente ogni punto: per questo, specialmente nella disinfezione di ferite lacere, è preferibile ad altri disinfettanti. Diluita è usata per gargarismi e per decolorare peli e capelli.

    CONDIVIDI