Web Analytics

Allo studio un esame del sangue che permetta di arrivare alla diagnosi con molti anni di anticipo

A causa dei suoi numeri rappresenta un'emergenza di salute pubblica, ma le prospettive sulla qualità di vita futura dei pazienti sono positive

Niente più microinfusori o iniezioni di insulina per tenere sotto controllo i livelli di glucosio nel sangue, e nemmeno controlli quotidiani e ripetuti della glicemia. A tutto penserà un cerotto intelligente oggi ancora in fase sperimentale. Grande quanto una moneta, sarà indolore

Alimentazione corretta e attività fisica rappresentano il primo passo necessario, ma non sufficiente. L'esperto del San Raffaele Emanuele Bosi elenca le terapie oggi a disposizione

Così il giovane diabetico Charlie Kimball è riuscito a controllare la malattia lottando alla pari con gli altri piloti

Lo dimostra uno studio italiano. La compresenza delle due malattie abbassa significativamente anche le aspettative di vita

Un imponente studio americano conferma anche che queste bibite fanno lievitare il girovita. Meglio tè senza zucchero o acqua frizzante con limone o arancia spremuti

In età pediatrica la patologia è facilmente riconoscibile, ma non si può dire la stessa cosa di quella di tipo 2. Il diabetologo Emanuele Bosi descrive i segnali a cui fare attenzione

Nell'arco di pochi mesi altera la circolazione del sangue aumentando l'infiammazione e riducendo le capacità cognitive e di memoria

Scoperta una nuova causa che scatena il piede diabetico. Da qui si può partire per nuove cure e nuovi farmaci

Una ricerca inglese ha scoperto che chi ha il diabete di tipo 2 e si vaccina abbassa di molto il rischio di ictus, arresto cardiaco e morte prematura

Un articolo sul Bmj riflette sui parametri che classificano il rischio di sviluppare il diabete: solo il 10-25 per cento dei pre-diabetici si ammalerà.

Studio italiano apre una nuova strada per combattere la nefropatia diabetica

Uno studio svedese arriva alle stesse conclusioni di due ricerche, una americana e una italiana. Il diabete è legato ai batteri presenti nell'intestino. Si aprono nuove importanti strategie per la cura

Studio made in Italy identifica una proteina sensore dei grassi nel sangue e che scatena una cascata di stress ossidativo

Dormire a lungo per due notti consecutive “riassesta” il metabolismo dopo una settimana di ore piccole