AGR News
Avvertenze

Farmaci per il mal di testa: il decalogo del fai da te

Dieci regole per l'automedicazione responsabile della cefalea

Dieci regole per l'automedicazione responsabile della cefalea
Le regole per l'automedicazione del mal di testa (foto Sxc).
Le regole per l'automedicazione del mal di testa (foto Sxc).

Ecco il decalogo per l'automedicazione responsabile del mal di testa, firmato da Sisc, la Società italiana per lo studio delle cefalee.

1. Quando accusi per la prima volta mal di testa, oppure il tuo solito mal di testa cambia le sue caratteristiche abituali, contatta il medico prima di prendere farmaci.

2. Abituati a riconoscere subito i primi sintomi dell'attacco in arrivo e fai attenzione al tipo di dolore, alla sua durata, a come insorge e se è accompagnato da altri sintomi.

3. Ottenuta una diagnosi dal medico, chiedi al farmacista il prodotto da automedicazione responsabile specifico per il tuo mal di testa.

4. Quanto ti viene consigliato un farmaco da automedicazione assumilo alle prime avvisaglie dell'attacco, leggendo avvertenze e controindicazioni sul foglietto illustrativo.

5. Se non ti vengono prescritti dal medico, non assumere mai farmaci per i quali occorre una prescrizione.

6. Non passare da un farmaco autoprescrivibile all'altro nella stessa giornata o, ancor peggio, non sovrapporli fra loro: l'abuso di farmaci è spesso causa di cronicizzazione della cefalea.

7. Evita di assumere qualsiasi analgesico a stomaco vuoto.

8. Non bere alcolici durante gli attacchi.

9. Evita alimenti come cioccolato, formaggi stagionati, cibi grassi o ricchi di glutammato, specie se è stata evidenziata una relazione fra la loro assunzione e l'arrivo del tuo mal di testa.

10. Durante le crisi evita stimoli stressanti e cerca di riposare in un ambiente buio e silenzioso.
OK La salute prima di tutto

Ultimo aggiornamento: 5 maggio 2011

Chiedi un consulto ai neurologi di OK