AGR News
Endocrinologia

Senza tiroide si vive così

Grazie a una sostanza naturale, la tiroxina, si può stare bene anche dopo l'asportazione della ghiandola endocrina

Grazie a una sostanza naturale, la tiroxina, si può stare bene anche dopo l'asportazione della ghiandola endocrina
Fumetto di Oliviero.
Fumetto di Oliviero.

La tiroide è una ghiandola endocrina situata nel collo davanti alla laringe e alla trachea. Attraverso la produzione delle iodotironine (T4 e T3) regola il metabolismo basale e la sintesi di proteine essenziali per l'organismo.

• Le patologie più comuni. Sono quelle autoimmuni: l'ipotiroidismo e l'ipertiroidismo.
«Nel primo caso, gli anticorpi distruggono il tessuto ghiandolare, riducendo la funzionalità dell'organo», spiega Paolo Beck-Peccoz, responsabile dell'unità operativa di endocrinologia e diabetologia al Policlinico di Milano. «Nel secondo, al contrario, lo stimolano, incrementando il normale lavoro della ghiandola».
Il metabolismo risulta alterato: l'ipotiroideo tende a trattenere liquidi, l'ipertiroideo a dimagrire eccessivamente. Ci sono poi le neoplasie. Il carcinoma maligno è estremamente raro, viene curato con la tiroidectomia totale, cioè l'asportazione della tiroide, e ha ottime percentuali di guarigione.
Molto più diffusi, soprattutto tra le donne, i noduli di natura benigna. Il nodulo viene asportato chirurgicamente quando è maligno o si pensa possa evolvere in un carcinoma. Quelli iperfunzionanti possono invece essere bruciati con il radioiodio.

• La cura. È importante la prevenzione. Condire i cibi con sale arricchito di iodio. Controllare il collo e accertarsi di eventuali ereditarietà sono norme semplici e molto utili.
Se compaiono noduli, è consigliata l'ecografia della tiroide e l'agoaspirato del tessuto nodulare. È bene tenere presente che, invecchiando, aumentano le possibilità di sviluppare un nodulo.
«La cura, per bilanciare le disfunzioni indotte dall'ipotiroidismo autoimmune e dalla tiroidectomia, consiste nell'assunzione di L-tiroxina sodica, una sostanza assolutamente naturale, somministrata in dosi fisiologiche», spiega Beck-Peccoz. Il recupero è completo. Con la tiroxina è possibile condurre una vita normale anche senza la tiroide.
OK La salute prima di tutto

Ultimo aggiornamento: 26 gennaio 2010

Chiedi un consulto agli endocrinologi di OK