Cuore

Ansia e stress possono causare la tachicardia

Uno stile di vita sotto pressione può portare a un aumento anomalo della frequenza cardiaca

Uno stile di vita sotto pressione può portare a un aumento anomalo della frequenza cardiaca
Immagine Sxc.
Immagine Sxc.

«La tachicardia è un aumento anomalo della frequenza cardiaca», spiega Giampaolo Perna, professore emerito di psichiatria all'Università di Maastricht. «Di solito viene percepita in modo netto attraverso quelle che vengono definite palpitazioni, ma nei casi meno gravi può anche non essere avvertita dal paziente».

Le cause. L'alterazione del battito cardiaco può essere legata a una patologia del sistema cardiocircolatorio. Ma molto spesso questa accelerazione è solo una delle conseguenze di uno stile di vita troppo stressante. Oppure può essere legata ai disturbi di ansia o ad altri problemi di natura psicologica.

La diagnosi. «Se gli episodi di tachicardia si ripetono con frequenza, è opportuno andare dal medico di base ed eventualmente dal cardiologo: saranno prescritti una serie di esami, come l'elettrocardiogramma, anche sotto sforzo, e la misurazione della pressione arteriosa nelle 24 ore», consiglia Perna.

La cura. Se i test escludono una patologia cardiaca, allora si interviene sullo stile di vita cercando di ridurre nei limiti del possibile le condizioni che generano tensione e di ripristinare abitudini sane: «Poco caffè, no sigarette e alcol, sport tre volte a settimana», dice lo psichiatra.
«Se si tratta solo di stress, i sintomi passeranno in un paio di settimane. Se è presente un disturbo d'ansia è opportuno consultare uno psichiatra che prescriverà, se necessario, anche farmaci».
OK La salute prima di tutto

Ultimo aggiornamento: 27 gennaio 2010

Palpitazioni? Chiedi un consulto ai cardiologi o agli psichiatri di OK