Ortopedia

Sciatica, come si cura

L'infiammazione al nervo sciatico passa con i farmaci e sforzandosi di camminare

L'infiammazione al nervo sciatico passa con i farmaci e sforzandosi di camminare

Si chiama sciatalgia (o sciatica) l'infiammazione del nervo sciatico, che dalla parte bassa della zona lombare decorre nei glutei e scende lungo la fascia posteriore della coscia, dal polpaccio fino al piede. Le cause? La protrusione discale e l'ernia del disco a livello lombare sono le più frequenti, che agiscono comprimendo la radice nervosa.

Sintomi: dolore continuo che può comparire all'improvviso e può associarsi a un'alterazione della sensibilità (formicolii e intorpidimento), a una contrattura dei muscoli lombari o alla riduzione dei riflessi (al ginocchio e al piede).

Che cosa fare: rivolgersi a uno specialista, che prescriverà farmaci antinfiammatori o miorilassanti, nei casi più gravi anche cortisonici. «Se il dolore non passa, servono esami approfonditi come tac, risonanza magnetica o elettromiografia per una diagnosi più precisa», spiega Alfonso Giubilato (puoi chiedergli un consulto), dirigente medico presso l'unità operativa di ortopedia e traumatologia del San Paolo di Milano. «Per aiutare a rilassare eventuali contratture muscolari a livello della zona lombare si possono seguire cicli da dieci sedute combinate di tens e radarterapia, unite a massaggi, nella regione contratta. Sono utili anche esercizi di potenziamento dei muscoli addominali e lombari, insieme a esercizi di stretching».

Che cosa non fare. «È sconsigliato rimanere a letto per lungo tempo, bastano pochi giorni quando il dolore è in fase acuta», continua Giubilato. «Poi è bisogna iniziare una graduale ripresa dei movimenti, usando una fascia o un corsetto lombare». Conviene sforzarsi di stare in piedi e camminare, senza esagerare nel caricare il peso sulla gamba: solo così si mantiene viva la mobilità dell'arto. Non farlo significa tempi di guarigione e di recupero più lunghi del dovuto.
Silvia Soligon - OK La salute prima di tutto

Ultimo aggiornamento: 16 giugno 2010

Chiedi un consulto agli ortopedici e ai fisioterapisti di OK