Fisioterapia fai da te

Torcicollo, se ne va con quattro esercizi

Basta uno sforzo o un colpo d'aria per provocare una contrattura muscolare. Ecco come guarire facendo un po' di movimento ogni giorno

Basta uno sforzo o un colpo d'aria per provocare una contrattura muscolare. Ecco come guarire facendo un po' di movimento ogni giorno
Uno degli esercizi per combattere il torcicollo è la rotazione.
Uno degli esercizi per combattere il torcicollo è la rotazione.

Per provocare la contrattura muscolare che causa il torcicollo può bastare una corrente d'aria, oppure una posizione impropria davanti alla tv, al computer o a letto, o anche uno sforzo maldestro o un periodo stressante.

Il movimento decontrae i muscoli
L'istinto spingerebbe a tenere il collo immobile per sentire meno dolore. Sbagliato: per guarire in un paio di giorni bisogna fare una ginnastica apposita.
«Il movimento fa bene perché decontrae lo sternocleidomastoideo, il muscolo che corre quasi in verticale ai lati del collo, e il trapezio, che unisce la nuca alle spalle», chiarisce Bruno Bernardini, responsabile dell'unità operativa di riabilitazione neuromotoria all'Istituto clinico Humanitas di Rozzano (Milano). «Se il torcicollo è di tipo traumatico, come il colpo di frusta, qualora il dolore sia molto forte e non passi nel giro di qualche giorno, è meglio farsi vedere da un medico che consigli fisioterapia e farmaci (antinfiammatori non steroidei in compresse o in bustine; analgesici; miorilassanti)».
Una visita di controllo ci vuole anche se il torcicollo tende a ripetersi con frequenza, perché potrebbe essere il segnale di una postura strutturale errata (in questo caso è bene risolvere la questione alla base, programmando un ciclo di sedute fisioterapiche) o di un'ernia del disco nella zona cervicale.
«Per un torcicollo banale, si può intanto intervenire riscaldando la parte, cosa che aiuta a decontrarre i muscoli: dalla sciarpa al bagno caldo, fino alle buste di gel vendute in farmacia», continua Bernardini. «Poi, per avere benefici, è sufficiente dedicare una decina di minuti un paio di volte al giorno agli esercizi da fare di tanto in tanto come forma di prevenzione».

GUARDA NEI PDF GLI ESERCIZI CONSIGLIATI
CONTRO IL TORCICOLLO

Rotazione
Flessione
Estensione
Traslazione

Ci si aiuta con le mani
Ogni movimento va eseguito per almeno un minuto, in maniera lenta e controllata per evitare colpi bruschi che, oltre a fare un gran male, potrebbero rallentare la guarigione. «Niente paura se muovendo la testa si sentono dei rumorini nella zona cervicale: è normale che tendini, vertebre e legamenti scricchiolino un po'», spiega Bernardini.
Gli esercizi vanno fatti da seduti, con la schiena dritta e le mani sulle ginocchia. All'inizio, quando il collo è indolenzito, ci si può aiutare con le mani , mentre in via di guarigione si può esercitare, sempre con le mani, una resistenza per aumentare lo sforzo.
OK La salute prima di tutto

Ultimo aggiornamento: 4 gennaio 2009