Renée Zellweger fa tornare i riflettori sull’Ice Bucket Challenge

Carico il video...

Nuovo appello dell'ALS Association, l'associazione americana che si occupa della ricerca e della raccolta fondi sulla Sla, per l'estate 2015

Il tormentone benefico dell’Ice Bucket Challenge è tornato. Tra le prime a rispondere al nuovo appello dell’ALS Association, l’associazione americana che si occupa della ricerca e della raccolta fondi sulla Sla, è stata l’attrice americana Renée Zellweger. L’interprete di Bridget Jones ha deciso di rovesciarsi addosso un secchio di acqua ghiacciata nel suo ranch in Texas e lo ha fatto per dare visibilità al nuovo hashtag lanciato dall’associazione: #EveryAugustUntilACure, ogni Agosto fino a quando troveremo una cura. Lo scorso anno infatti, proprio nel mese di agosto, i secchi d’acqua ghiacciata avevano invaso il web con tantissimi personaggi famosi e persone comuni che si erano sfidate nelle secchiate più divertenti e spettacolari, facendo crescere l’attesa per i prossimi ad essere nominati. Soprattutto però era stato un invito ad aprire il portafoglio per una giusta causa. L’ALS ha fatto sapere che dall’inizio della sfida sono stati raccolti oltre 100 milioni di dollari. Microsoft, Duke University e John Hopkins sono stati i successivi a cogliere la sfida. Renée ha invece fatto sapere le sue nomination: i colleghi britannici Eddie Redmayne e Colin Firth, le 48 ore di tempo sono iniziate anche per loro.

Chiedi un consulto
CONDIVIDI