Terme: durante il ponte fai una pausa relax

Sfrutta i prossimi weekend per staccare dalla routine cittadina. Ecco qualche consiglio, sia per chi ha voglia di stare via un paio di giorni, sia per chi non ha tempo di allontarnarsi dalla città

Scegli un centro benessere

I rigeneranti weekend lunghi che ci offre la primavera grazie alle festività nazionali, come i prossimi 25 aprile e 1° maggio, sono perfetti per prendersi una pausa, non solo dal lavoro, ma anche dalla città e dalla routine quotidiana. In un periodo in cui le vibrazioni dell’estate iniziano a sentirsi, ma alle ferie mancano ancora due-tre mesi, una buona scelta a metà tra la montagna, che magari avete visitato in inverno, e la spiaggia, in cui vi sdraierete ad agosto, possono essere le terme.

Se non avete tempo per allontanarvi dalla città, non dovete necessariamente rinunciarvi: una full immersion nel relax si può fare anche allontanandosi poco (o per niente) dai confini cittadini, in uno dei tanti centri benessere che offre il nostro territorio. Anche se spesso queste strutture non hanno una fonte di acqua termale naturale, abbondano di trattamenti e servizi dedicati al rilassamento. Ecco un paio di consigli per il vostro weekend.

Benessere fuori porta

Byblos Art Hotel Villa Amistà

Il ponte del 25 aprile, che per molti significherà un fine settimana “esteso” a quattro giorni, è l’ideale per passare almeno due notti fuori porta. In questo caso, sono perfette le strutture che uniscono il servizio di hotel a quello di centro benessere e spa, come il Byblos Art Hotel Villa Amistà, che si trova poco distante da Verona e che, oltre alle camere di design, offre anche trattamenti e percorsi relax, pensati apposta per trasportare gli ospiti lontano dalla frenesia e dallo stress quotidiano.

Un massaggio per sciogliere le tensioni

Un soggiorno di questo tipo potrebbe essere l’occasione giusta per godere dei benefici di un massaggio, perfetto per allentare le tensioni muscolari del collo o della schiena, tormentati dalle troppe ore passate alla scrivania dell’ufficio, oppure per concedersi quel trattamento anti-age che a casa non si ha mai tempo di fare.

Coccolate corpo e mente

Dopo esservi presi cura del vostro corpo, coccolate anche la vostra mente riposandovi nella spa del Byblos Art Hotel, dotata di sauna, bagno al vapore, docce tropicali e di un’oasi relax, una zona all’aperto circondata dal parco secolare con due vasche idromassaggio arricchite di cromoterapia.

Prendi un tram e rilassati in città

QC Terme Milano

Se invece non avete il tempo, o la voglia, di prendere la macchina e oltrepassare i confini cittadini, un modo per rilassarsi e staccare la spina esiste anche tra una fermata di metropolitana e l’altra. È il caso di QC Terme Milano, un’oasi di benessere in grado di far sentire i propri ospiti isolati dalla città nonostante la prossimità con il centro e la possibilità di salire su un tram anche durante il percorso relax. Si tratta di una storica vettura fedelmente restaurata, l’unica al mondo a contenere una biosauna, ancora più suggestiva quando la luce del giorno cala e si accendono le luci soffuse e calde del giardino.

Colori, musica e idromassaggio

La ricerca di benessere e la cura del corpo risultano ancor più efficaci grazie alle vasche sensoriali cromoterapiche, le vasche con musicoterapia, i rigeneranti idromassaggi, ideali per tonificare il dorso e i glutei, o gli idrogetti, utili per stimolare la microcircolazione.

Massaggi personalizzati

La giornata di relax al centro benessere, può essere arricchita anche da un massaggio per ridurre lo stress accumulato e sciogliere la muscolatura: in questo caso, QC Terme Milano offre musica, aromi, oli ed essenze per personalizzare ogni trattamento, che può essere dedicato al relax di coppia, alla cura di viso e corpo o all’appagamento dei sensi. Non basta che scegliere quello più adatto a sè!

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Terme: perché il calore del fango fa bene?

Prenditi cura della tua pelle alle terme

Una sauna al giorno leva la demenza di torno

Mal di schiena? I massaggi funzionano davvero

Chiedi un consulto
CONDIVIDI