Meglio dormire nudo: scopri tutti i vantaggi

Aumenta la fertilità, migliora la qualità del sonno e l'intesa di coppia

Sotto il lenzuolo, niente

Alcuni lo fanno d’estate, quando la colonnina di mercurio sale e l’afa non dà tregua. Altri lo fanno tutto l’anno, abituati fin dall’infanzia a sentire la carezza delle lenzuola sulla pelle. Fatto sta che parecchi uomini dormono nudi come mamma li ha fatti. Una consuetudine che a quanto pare può offrire benefici che vanno ben oltre la semplice comodità, come spiega il medico britannico Sarah Brewer sul quotidiano Daily Mail.

 

 

Meno fastidi intimi

Dormire nudi migliora la traspirazione nelle parti intime riducendo il rischio di fastidiose irritazioni e infezioni: la proliferazione di funghi come la candida è infatti favorita dalle condizioni di caldo-umido.

 

 

Più fertilità

L’uomo che dorme nudo guadagna fertilità: di notte l’organismo mette in circolo il testosterone, ma la sua produzione può ridursi se le temperature sono troppo elevate.

 

 

Più intesa

“Dimenticarsi” dei vestiti può migliorare l’intesa sessuale nella coppia: gli uomini che dormono nudi dicono di sentirsi più inclini agli incontri amorosi, mentre la vista della pelle nuda può solleticare la fantasia e favorire l’eccitazione.

 

 

Più riposati

Gli uomini che dormono nudi si svegliano generalmente più riposati. Il surriscaldamento del corpo, infatti, può disturbare il sonno: bastano 3-4 gradi in più per avere risvegli frequenti e un’accorciamento della fase di sonno profondo, che è quella più riposante. Il discorso, spiega la dottoressa Brewer, vale anche per l’inverno: «se la temperatura della camera da letto si aggira tra i 18 e i 24 gradi, non dovrebbero esserci problemi» anche per i più freddolosi.

 

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Vuoi dormire bene? Ecco il menu che favorisce il sonno

Due ore di sonno in meno e il rischio di incidenti stradali raddoppia

Disturbi del sonno: quando rivolgersi ad un centro specializzato?

Insonnia: quali rimedi funzionano davvero?

Chiedi un consulto
CONDIVIDI