Barbara De Rossi: a 50 anni il mio ciclo è più regolare che a 40

L'attrice racconta a OK di aver risolto con una cura ormonale la sua ipermenorrea. Oggi non è ancora in menopausa e le sue mestruazioni non sono più abbondanti e dolorose come un tempo

L'attrice Barbara De Rossi racconta come, grazie a una cura ormonale, ha risolto la sua ipermenorrea. Oggi, a 53 anni, non è ancora in menopausa e il ciclo non le dà più probolemi. Ecco la sua confessione a OK.

Ad agosto ho compiuto 53 anni e non sono ancora in menopausa. Anzi, finalmente il mio ciclo mestruale è regolare. Sembra incredibile, ma solo adesso sono tornata a essere precisa come un orologio svizzero come quando ero una ragazzina. A breve, lo so, la mia fertilità andrà incontro alla fine della sua parabola. Ma è un percorso naturale, fa parte del mio essere donna, e non mi preoccupa. Mi avrebbe atterrita se fosse arrivato a 40 anni, quando ho rischiato che mi asportassero l'utero.

I problemi erano cominciati a 35, dopo la nascita di mia figlia Martina: il ciclo, non so perché, era sballato. Mese dopo mese, le mestruazioni duravano sempre di più, abbondanti, dolorose. Quelle emorragie mensili mi provocavano anche un grande indebolimento fisico. Ero preoccupata, ma per fortuna prima di pensare all'isterectomia si poteva tentare una cura di progesterone. E io quell'ormone l'ho assunto per sette anni. Durante i quali, effettivamente, il flusso si è normalizzato. Purtroppo, l'effetto collaterale è stato l'aumento di peso: due chili all'anno, per un totale di quasi 15 chili. I primi tempi non me ne sono preoccupata più di tanto. Cosa poteva essere qualche centimetro in più di girovita pur di evitare l'asportazione dell'utero? Certo, non venivo più chiamata per recitare in ruoli di donna sexy e intrigante, ma il lavoro non è mai mancato: il mio impegno principale era diventato quello della moglie rassicurante e protettiva di uno scapestrato Massimo Boldi nella serie tv Un ciclone in famiglia.

Non immaginavo però che sarei lievitata tanto. Anno dopo anno ho acquistato due taglie e ho finito per sentirmi a disagio. Non riconoscevo più il mio corpo, un tempo grazioso per merito degli anni passati ad allenarmi con la ginnastica artistica praticati da ragazzina. E non mi sopportavo più sullo schermo, perché come si sa la telecamera ingrassa. Una dieta? Non ce n'è una che funzioni per la ciccia dovuta agli ormoni, almeno nella mia esperienza. Così a un certo punto ho detto basta e ho comunicato alla ginecologa che a questo prezzo non me la sentivo più di continuare. Ormai erano passati sette anni e adesso ero pronta anche a rischiare l'intervento pur di mettere fine al sovrappeso. In quell'estate del 2009 ho smesso da un giorno all'altro di assumere il progesterone e la perdita di peso è stata immediata, grazie all'aiuto di un nutrizionista che mi ha indirizzata verso un regime alimentare equilibrato, senza condimenti e con molti cibi integrali. Quando cinque mesi dopo ho iniziato l'avventura della mia partecipazione a Ballando con le stelle di Milly Carlucci avevo già perso la metà dei chili di troppo. Le cinque o sei ore giornaliere di danza richieste dallo show hanno fatto il resto. E in poco tempo sono tornata al mio peso originale.

Sono passati quattro anni e quando ci ripenso mi sembra quasi un'altra vita. Ho ritrovato la mia amata taglia 42, che conservo anche grazie a intensi allenamenti in palestra e bevendo oltre tre litri di acqua al giorno. E ho finalmente ritrovato tutta la mia femminilità. La menopausa? Può aspettare…

Barbara De Rossi (confessione raccolta da Grazia Garlando per OK Salute e benessere di settembre 2013)

Chiedi un consulto
CONDIVIDI