Terapie alternative

Yoga in menopausa contro vampate e sbalzi d'umore

La disciplina indù aiuta a superare alcuni fastidi che colpiscono le donne quando escono dal periodo fertile

La disciplina indù aiuta a superare alcuni fastidi che colpiscono le donne quando escono dal periodo fertile

«La menopausa porta con sé una serie di sintomi che lo yoga può limitare», spiega il neurochirurgo funzionale Sergio Canavero, direttore del Gruppo avanzato di neuromodulazione di Torino. «Le asana combattono stress e disagio, compresi quelli che derivano dagli sbalzi di umore e dalle vampate di calore. Un altro problema che si presenta in questa fase è l'aumento del rischio cardiovascolare e anche in questo caso i benefici dello yoga sono noti».
Infine, particolari asana concorrono a proteggere le ossa, specie quelle del polso, che sono soggette a osteoporosi.

Prove scientifiche. Il risultato di una ricerca realizzata dal Mind/Body Institute dell'Università di Harvard tenendo sotto controllo 33 donne, è stata la forte riduzione dell'intensità e della frequenza delle vampate, grazie allo yoga, oltre che una diminuzione del disagio psicologico che ne derivava.
Uno studio dell'Università della California a San Francisco ha confermato questo risultato e ha rilevato anche un aumento del colesterolo buono e delle ore di sonno nelle 13 donne sottoposte a terapia yoga.

Attenti a... Le donne in menopausa devono evitare alcune asana troppe vigorose, perché potrebbero avere l'effetto opposto a quello desiderato e scatenare le vampate di calore. In particolare, si dovrebbero astenere da quelle che comportano torsioni del busto e carico sui muscoli addominali.
«Nei casi di osteoporosi conclamata», aggiunge Canavero, «non sono adatte le posizioni che implicano forte stress sulle articolazioni, contrazione delle vertebre e passaggi in equilibrio precario che potrebbero causare delle cadute».
Massimo Valz Gris - OK La salute prima di tutto

Ultimo aggiornamento: 12 aprile 2010

Chiedi un consulto agli esperti di OK

TORNA AL DOSSIER YOGA